Nuovi scenari di trasporto locale e necessità di informarsi, ma anche bisogno di soluzioni tecnologiche ad hoc per ogni situazione

Ormai è assodato che la realtà cui ci ha messo di fronte la pandemia di Coronavirus, almeno per quanto riguarda il trasporto delle merci in ambito cittadino è qualcosa con cui dovremmo convivere e fare i conti, ma non è detto che questa realtà non possa essere anche un'opportunità per sviluppare un diverso, magari migliore, stile di vita.

Sicuramente è uno scenario che Case e analisti si erano prefigurati per il prossimo futuro, solo che è arrivato prima del previsto e allora cosa si può fare, o meglio cosa si deve fare per sfruttare al massimo le opportunità che offre?

Mettersi a studiare e a inventare

Come si racconta nel video, senza dubbio il primo step è quello di imparare, sia a leggere la realtà, sia a sfruttare quanto di quello abbiamo a disposizione oltre che cercare di nuove soluzioni. Quindi formazione: per gli operatori della logistica, per i capi d'azienda, ma anche per autisti e padroncini che diventeranno sempre di più professionisti e gestori di loro stessi.

Gallery: Mercedes-Benz Vision Urbanetic

Poi c'è il nodo della tecnologia. Formazione e tecnologia vanno di pari passo perché tutte le innovazioni e le soluzioni tecnologiche andranno apprese e nello stesso tempo se ne dovranno tirar fuori delle altre, visto che il panorama del trasporto cittadino è tutt'altro che unico, ma serviranno diverse soluzioni da applicare a sempre diverse situazioni.