Le case olandese e tedesca entrano nella Fase 2 e dopo aver riorganizzato l'attività produttiva, ricominciano gradualmente le operazioni

Il mondo dei pesanti si prepara a ripartire dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia di Coronavirus. I primi due mMarchi ad aprire le porte delle fabbriche, insieme con quanto già accaduto in Sevel nello stabilimento FCA, sono DAF Trucks e MAN Truck & Buses

Entrambi i brand hanno sottoposto a sanificazione i propri stabilimenti e hanno introdotto tutte le misure necessarie dal punto di vista della prevenzione, del distanziamento sociale e igienico sanitarie per permettere ai lavoratori di operare in totale sicurezza.

Le operazioni in DAF

Nei siti produttivi di DAF nei Paesi Bassi, in Belgio e nel Regno Unito, sono state adattate centinaia di stazioni di lavoro. Le attività sono state separate e gli orari di lavoro modificati. Sono state implementate misure per consentire ai lavoratori di mantenere una distanza di almeno 1,5 m e i prodotti per la pulizia sono ampiamente disponibili per tutti i dipendenti.

A titolo precauzionale, anche il personale di produzione indossa le mascherine. I volumi non sono ancora a pieno regime e si faranno crescere crescere solo quando sarà sicuro farlo. Intanto nelle ultime settimane DAF ha massimizzato i suoi sforzi, insieme alla sua rete di concessionari, nella fornitura di servizi e ricambi ai propri clienti. Ad esempio, tutte le officine DAF sono rimaste in attività e l'helpdesk era disponibile 24 ore al giorno.

MAN riprende la produzione

La ripresa di MAN

MAN riprende l’attività produttiva dopo circa sei settimane, gli impianti MAN Truck & Bus hanno ripreso a capacità ridotta a partire dal 27 aprile 2020. Anche in questo caso la protezione e la tutela della salute dei dipendenti ha la massima priorità, pertanto sono state implementate misure estese che includono la garanzia di una distanza più ampia tra i dipendenti, la modifica, degli spostamenti del personale, l'equipaggiamento protettivo, nonché la formazione e la sensibilizzazione.

Parte della produzione dipende anche dai fornitori esterni ragion per cui in MAN stanno premendo sui vari governi del Continente di supportarli con un approccio coordinato a livello di UE per rientrare nel mercato. Alcuni dipendenti della produzione e dell'amministrazione continueranno a lavorare inizialmente con un orario ridotto e scaglionato. Mentre la rete di assistenza di MAN Truck & Bus non ha mai cessato la propria attività.

Gallery: DAF e MAN riprendono la produzione