L'e-commerce confermerà i numeri alti del periodo di lockdown mentre ci saranno sempre più persone interessate ai servizi a domicilio

Come sarà la fase 2? Ce lo chiediamo in molti e per molti aspetti della nostra vita. Quello di cui vogliamo occuparci però ora è il lato del trasporto e in particolare le trasporto cittadino di merci, il "famigerato" ultimo miglio. Il Coronavirus accelerato sul cambio di scenario e dunque quello che avevamo previsto da qui a dieci anni si è proposto subito.

Le persone ora difficilmente torneranno indietro. Quindi cosa dobbiamo aspettarci? Sicuramente un aumento, rispetto al periodo "pre-virus", del commercio online e dei servizi di consegna a domicilio, visto che chi ancora non era venuto in contatto con queste realtà, ora, difficilmente le abbandonerà.

Il punto di vista delle case

Dal punto di vista del trasporto e dei veicoli commerciali questo si tradurrà sicuramente in utilizzo più massiccio dei furgoni per le consegne e magari anche dell'inizio di nuove attività da parte di negozi che prima non effettuavano consegne a domicilio.

È quello che auspicano le case costruttrici fra cui Volkswagen Veicoli Commerciali di cui Fabio Di Giuseppe, il nostro interlocutore in questa chiacchierata è brand manager. Sicuramente servirà una diversa organizzazione per le vendite e bisognerà anche trovare gli strumenti finanziari giusti. E l'elettrico? Guardatevi l'intervista e scoprirete cosa ne pensano in Volkswagen.

Gallery: Volkswagen Caddy 5