Un accordo fra FCA e i sindacati consente alla Casa di presentare al prefetto la richiesta di riapertura il 27 aprile 2020

FCA si prepara a riaprire Sevel il più grande stabilimento per la produzione di veicoli commerciali in europa e che ora dà vita al nuovo Ducato oltre che al Peugeot Boxer e al Citroen Jumper. La ripartenza dovrebbe avvenire il prossimo 27 aprile, una settima prima dunque della possibile fine del lockdown totale che dovrebbe avvenire il 4 maggio.

Lo stabilimento è fermo dal 17 marzo quando le linee si sono bloccate ufficialmente per la mancanza di componenti. La notizia è arrivata da fonti sindacali e sfrutta la possibilità data dallo stesso Governo che consente alle aziende di anticipare la riapertura in caso di attività nell’ambito dei servizi essenziali o di ruoli strategici nell’ambito dell’economia.

Si riapre anche l'indotto

Fiat ha informato, dunque i sindacati che avrebbe cercato il via libera per riavviare la produzione dalle autorità locali e avrebbe informato il governo, basando la sua decisione, proprio sul ruolo strategico di Sevel in quanto produttore di veicoli commerciali, visto che il settore del trasporto non si è mai fermato.

A Sevel, oltre al Fiat Ducato ricordiamo che sono assemblati i large van di PSA e che lo stabilimento è frutto di una Joint venture proprio con il gruppo francese. La decisione di riavviare la produzione a Sevel, che è stata chiusa da metà marzo come la maggior parte delle altre strutture FCA in Italia, significherà anche riavviare alcune divisioni componenti in altri quattro stabilimenti italiani, sempre a detta dei sindacati.

Gallery: Fiat Ducato MY2020

Silenzio assenso del prefetto

Per le riaperture la procedura da adottare è quella del silenzio assenso delle prefetture. Un sistema necessario per snellire la procedura. Questo vuol dire ce se una azienda decide di riaprire è sufficiente che lo comunichi all’autorità locale (prefetto) e se non riceve un rifiuto esplicito può ricominciare. Quindi a meno che FCA non riceva un rifiuto esplicito, sarà autorizzata a riprendere le operazioni a Sevel lunedì 27.

Massima sicurezza

Fra le condizioni che si richiedono alle aziende per la riapertura è che vengano presentate e rispettate adeguate misure di sicurezza per la prevenzione dei contagi. All'inizio di questo mese FCA ha raggiunto un accordo con i sindacati sulle misure da adottare nei suoi stabilimenti italiani.

I sindacati hanno anche richiesto incontri con FCA nei prossimi giorni per verificare che tutte le misure di salute e sicurezza concordate siano in atto. Comprese quelle applicate ai trasporti pubblici.

Gallery: Citroen Jumper MY 2019