Il look del pick-up elettrico sarà rivisto prima dell'entrata in produzione per adeguarsi alle norme omologative dei vari paesi

Solo pochi giorni fa abbiamo riportato la notizia secondo cui le misure finali del Tesla Cybertruck, il pick-up elettrico che da oltre un anno cattura l'attenzione dei media e non solo in tutto il mondo, saranno probabilmente differenti da quelle ipotizzate dallo stesso Elon Musk in precedenza. Il che fa capire come il progetto del veicolo, la cui produzione dovrebbe prendere il via tra circa un anno, sia in realtà ancora largamente in corso di definizione.

A conferma di questo, pochi giorni fa un nuovo tweet di Musk ha rivelato che prima di approdare alla catena di montaggio il mezzo dovrà subire ancora un restyling il quale, sempre a detta dell'imprenditore ne migliorerà ancora l'aspetto, pur essendo dettato da ragioni tecniche e non puramente estetiche.

Sicurezza "universale"

La motivazione principale alla base della necessità di metter mano al progetto, e nella fattispecie allo styling del frontale, sarebbe dettata dall'esigenza di far sì che il modello possa essere commercializzato su tutti i mercati mondiali ottenendo le opportune omologazioni.

In Europa, infatti, le forme essenziali e spigolose del frontale unite alla costruzione in acciaio non soddisfano gli opportuni standard e rischiano di ottenere un rating troppo basso in caso di urto e probabilmente anche collisione con i pedoni.

Gallery: Tesla Cybertruck, il rendering del modello di serie

Vocazione al fuoristrada

L'aspetto finale del Cybertruck sarà dunque un po' differente da quello mostrato finora, anche se le forme generali così insolite che tanto clamore hanno suscitato sin dal momento della prima presentazione non dovrebbero risentirne troppo. Con l'occasione, Musk ha anche confermato che Cybertruck sarà dotato di sospensioni attive regolabili sia nel comportamento dinamico sia nell'altezza da terra.