All'edizione 2020 di Techno Classica debutterà e-Bulli, una variante aggiornata ed elettrificata del mitico furgoncino

Il futuro del trasporto sembrerebbe essere in gran parte legato allo sviluppo della propulsione elettrica: secondo più di un'opinione però il processo non si fermerà ai veicoli nuovi ma sarà gradualmente esteso anche a quelli d'epoca e classici. Ben poca soddisfazione, infatti, deriverebbe dal possedere un veicolo perfettamente conservato e marciante e non poterlo utilizzare in quanto colpito da divieto di circolazione a causa dei suoi livelli di inquinamento. 

Un punto di vista condiviso da molti costruttori persino di vetture di prestigio come Jaguar e Aston Martin, che hanno già avviato con iniziative dimostrative dei programmi per elettrificare le loro classiche consentendo loro di non essere accantonate e - chissà - dimenticate.

Anteprima tedesca

Anche per Volkswagen il concetto di futuro non riguarda soltanto lo sviluppo dei veicoli nuovi ma anche la "riabilitazione" dei classici, da mettere al riparo dal rischio concreto di impedimenti alla circolazione. Un piano di elettrificazione delle classiche non è soltanto possibile ma per certi versi necessario, dunque ecco che alla prossima edizione di Techno Classica, della fiera tedesca delle auto d''epoca, la Casa ha annunciato un nuovo e-Bulli.

Volkswagen svela il T1 elettrico a Essen

21 vetrini e zero emissioni

Si tratta di un furgoncino Transporter T1 modello '66 nella particolare e celeberrima versione Samba a 21 finestrini (contando anche quelli sul tetto) ma fatto oggetto di un'elaborazione particolarmente accurata. In Volkswagen non si sono infatti limitati a sostituire la meccanica ma hanno rivisitato telaio, interni ed equipaggiamento.

Volkswagen Bulli, addio

Il motore, come negli esperimenti condotti in precedenza, è quello da 100 kW e 290  Nm di coppia della e-Golf, alimentato da un pacco batterie collocato nella parte centrale dopo aver opportunamente irrobustito il pianale, anche se le prestazioni e i dati al momento non sono ancora noti.

Gallery: Volkswagen T1 Type 20

Moderno dove occorre

Profonda anche la rivisitazione degli interni specialmente della strumentazione, dotata di una moderna interfaccia digitale tipo tablet e di un selettore per la modalità di marcia. Per renderlo più accogliente, la rifinitura è stata realizzata in pelle e legno.

Non si tratta del primo tentativo di convertire a batteria un'icona del passato, cosa accaduta in effetti diverse volte, due delle quali in tempi molto recenti con un T2 e un Maggiolino

Gallery: Volkswagen EV Type 2 Bus