Le modifiche ricevute riguardano principalemente il vano batteria che permettono un nuovo assetto dell'accumulatore al litio

Alké, azienda italiana pioniera dei veicoli elettrici, si conferma uno dei principali player di mercato. Infatti, tutti i veicoli della Serie ATX ha ottenuto l'omologazione WLTP (World harmonized Light-duty vehicles Test Procedure) per la registrazione delle emissioni di CO2 e dei consumi.

Gamma Alkè ATX

Le modifiche ricevute riguardano il vano batteria e ora grazie a un nuovo assetto dell'accumulatore al lito, i veicoli elettrici raggiungo una autonomia massima di 200 km, ovvero 50 km in più della gamma precedente, con la stessa dimensione della batteria da 20 kWh.
Un miglioramento notevole che permette ai veicoli elettrici Alkè di affrontare nel migliore dei modi le operazioni quotidiane su diversi ambienti in cui vengono utilizzati.

Alké ATX

La gamma ATX è costituita, infatti, da due linee principali, la prima con omologazione Europea N1 per circolare su strada studiata per usi stradali e urbani, la seconda orientata a impieghi intensivi in ambito industriale o all’interno di grandi strutture logistiche, turistiche o commerciali.

Alké ATX

Cos'è la procedura WLTP

Cone WLTP si intende uno standard internazionale e armonizzato che determina i livelli inquinanti (emissioni di CO2 e il consumo di carburante) delle auto tradizionali e ibride, ma anche di veicoli elettrici, con l'obiettivo di far corrispondere le stime di laboratorio con i valori registrati durante l'utilizzo su strada.

Alké ATX

Per farlo si considerando diversi parametri come: le differenti situazioni, la velocità del traffico stradale, le differenti varianti di allestimento. Lo standard WLTP sarà in brevissimo tempo un requisito obbligatorio per essere legale su strada nell'UE per la maggior parte delle categorie di veicoli.

Gallery: Alké ATX 2019