Dai più semplici a quelli preparati per il vero offroad, una panoramica di van integrali in una carrellata di dieci modelli... più uno

Un tempo erano vere rarità, oggi le versioni 4x4 sono parte integrante della gamma di ogni commerciale che si rispetti, dedicate a chi cerca una versatilità davvero assoluta e la possibilità di effettuare consegne anche lontano dal contesto urbano, su terreni difficili, o semplicemente a chi cerca più sicurezza nella brutta stagione. Eccone una carrellata.

Roba da specialisti

La tecnologia ha fatto passi da gigante, al punto che oggi buona parte dei sistemi di trazione non sono più semplici "inseribili" sul secondo asse, ma dispongono di giunti a gestione elettronica e sono spesso ben assistiti da controlli di trazione come quelli delle auto. Malgrado questo, la maggior parte dei modelli disponibili non sono fatti “in casa”, ma affidati ad aziende specializzate nella trasformazione, anche se coperti da garanzia e omologazione come primo equipaggiamento.

Per chi si accontenta...

La stessa esigenza ha dato origine anche a interessanti vie di mezzo, come i modelli a due rute motrici a “motricità avanzata”, vale a dire dotati di sistemi di controllo della trazione evoluti, con programmi specifici per i terreni difficili, come il Grip Control di PSA o l’X-Track che Renault Offre su Kangoo, Trafic e sullo stesso Master (per non dire di Fiat Doblò Traction+ ecc...) in alternativa alla trazione integrale vera e propria.