Scongiurato per il momento il blocco generare. Siglata un'intesa con il Ministero

Scongiurato per il momento il fermo generale dell’autotrasporto paventato qualche giorno fa da Unatras. La sospensione è stata annunciata a seguito del verbale d’intesa siglato con il ministro dei Trasporti De Micheli da parte delle associazioni di categoria.

Unatras riunisce, infatti, sotto un’unica sigla: Assotir, Confartigianato Trasporti, Fai-Conftrsporto, Fiap, Fita CNA, SnA Casartigiani e Unital. Il base a questa intesa il Ministero si impegna convocare nella prossima settimana i tavoli tecnici.

Responsabilità in un momento difficile

In una nota il comitato di presidenza Unatras ha "preso atto dell’accordo con il Ministro e ha deciso di non dare attuazione all modalità previste per l’effettuazione del fermo nazionale dei servizi di trasporto". Una decisone su cui hanno avuto il loro peso anche le situazioni di calamità naturale registrate in molte parti dell’Italia.

Paola De Micheli ministro trasporti

Sempre alta l'attenzione

All’impegno del Ministro che viene conosciuto dall’Associazione non possono però non far seguito le richieste e le preoccupazioni degli operatori del settore che chiedono l’applicazione delle regole, il rispetto dei tempi di pagamento e dei costi che garantiscono la sicurezza dei servizi. L’attenzione sul rispetto dell’accordo rimane dunque alta così come quella sugli sviluppi parlamentari per assicurare le adeguate coperture economiche al settore.