Daimler comincia la sperimentazione in esercizio di camion elettrici anche negli USA e batte sul tempo il lancio del Semi Tesla.

I primi due Freightliner eCascadia della Innovation Fleet a stelle e strisce saranno consegnati entro fine mese, in California, alla Penske Truck Leasing e alla NSI.

La flotta elettrica dei test in esercizio raggiungerà presto le 30 unità e poi arriveranno i modelli di serie, probabilmente entro il 2021.

Frightliner eCascadia

L'avvio della produzione dei camion elettrici Daimler negli Stati Uniti, anche se in ritardo di un anno sulla tabella di marcia, pone definitivamente fine alla gara con la rivale Tesla e il suo Semi (atteso per il 2020).

Il Freightliner eCascadia

La variante 100% elettrica di uno dei truck più venduti negli Stati Uniti è equipaggiata con quattro motori per una potenza totale di 537 kW (730 CV) e un pacco batterie da 550 kWh.

Frightliner eCascadia

Il Freightliner eCascadia è pensato per un carico massimo di 15 tonnellate, ha un'autonomia di circa 400 km e i tempi di ricarica veloce all'80% si aggirano sui 90 minuti: le performances, per ora, sono adatte ai trasporti regionali. Verrà commercializzato insieme con la versione motrice eM2, l'obiettivo è quello di replicare il successo del Cascadia.

Tesla che fara?

Tesla ora è impegnata a produrre la Model Y e il Pick-Up elettrico Serie P (atteso tra un paio di mesi) ma dopo l'annuncio di Daimler potrebbe decidere di anticipare anche l'avvio della produzione del suo truck Semi.

Qualche giorno fa, infatti, il Tesla Semi è stato sorpreso dal California Highway Patrol Inspection Center in un test di autonomia a pieno carico. Pare che il collaudatore abbia commentato: "aspettative superate".

Gallery: Tesla Semi Truck

Elon Musk durante la presentazione nel 2017 aveva annunciato una MTT di circa 36 tonnellate e un'autonomia tra 480 e 800 chilometri a seconda della versione, l'obiettivo era quello di arrivare al lancio nel 2019, rimandato poi al 2020.

 

Gallery: Frightliner eCascadia