Lo ha ordinato il porto di Auckland, in Nuova Zelanda, e verrà costruito in Olanda. Capacità di traino: 70 tonnellate

Avevamo scritto poco tempo fa di come l’elettrificazione stesse contagiando anche altri mondi al fuori di quello del trasporto privato e professionale, presentando il primo dumper elettrico e il trasporto sui fiordi norvegesi con battelli a batteria. Ora è la volta dei rimorchiatori, uno fra i “trasporti” più gravosi e impegnativi.

L’autorità portuale di Auckland, in nuova Zelanda ha, infatti, commissionato all’armatore olandese Damen Shipyards il primo rimorchiatore completamente elettrico. Un natante con un capacità di traino di 70 tonnellate e che andrà sotto la sigla di Damen RSD-E Tug 2513.

Prestazioni al top

Quello che impressionare di più di questo veicolo, che sarà consegnato nel 2021, saranno le prestazioni pari, se non superiori, a quelle degli altri rimorchiatori mossi da motori a gasolio. Secondo il calcoli dell’Autorità Portuale di Auckland è vero che il rimorchiatore costerà inizialmente il doppio di uno a gasolio, ma nel periodo di vita delle batterie stimato in 25 anni il risparmio complessivo sarà di circa 2,5 milioni di dollari.

'

Massima sicurezza e ecosostenibilità

Tutta la filiera sia della costruzione sia dell’operatività è presieduta da Damen Shipyards. Tutto il sistema di alimentazione assicura sempre che l’operatività sia garantita, le batterie sono sistemate in serie in modo che un eventuale malfunzionamento di un elemento non ne comprometta l’utilizzo.

Per motivi di sicurezza il rimorchiatore avrà due generatori da 1.000 kW ognuno che assicurano fino a 40 t di capacità di traino, nell’eventualità di un guasto al sistema elettrico o di un utilizzo oltre la sua massima capacità. Ma come tengono a sottolineare in Damen non si tratta di un mezzo ibrido. Nella quotidianità tutto è svolto attraverso le batterie.

Batterie che vengono ricaricate da stazioni capaci di 1,5 MW in circa due ore. Per quanto riguarda la sostenibilità globale, circa il 40% dell’energia primaria utilizzata in Nuova Zelanda è da fonti rinnovabili di questa l'80% è energia elettrica che arriva da centrali geotermiche o idroelettriche.

Gallery: Elektro Dumper, il veicolo elettrico più grande le mondo