Nel segmento dei veicoli commerciali i marchio tedesco archivia un inizio anno positivo in attesa del lancio dei nuovi modelli

Volkswagen Veicoli Commerciali ha archiviato un primo semestre 2019 ottimo dal punto di vista delle vendite mondiali con quasi 260mila veicoli consegnati. Un risultato in linea con quello dello scorso anno e che ne consolida la posizione sul mercato come uno dei player più attivi, in attesa dei lanci del nuovo Transporter e del nuovo Caddy cha avverranno dei prossimi mesi.

Il mercato europeo

Il primo mercato del Brand tedesco è come sempre quello europeo con 182.800 veicoli consegnati in Europa Occidentale (+1,4%). Stabile il mercato interno tedesco, primo mercato a livello nazionale con con 68.100 veicoli consegnati (-0,3). Seguono Regno Unito (+6,3%), Spagna (+20,7%) e Francia (1,5%); l’Italia è al 5 posto nel Vecchio continente per quanto riguarda i valori assoluti con 7.200 veicoli, ma cresce del 9,6%. Buono anche il risultato del’Europa Orientale con 23.900 veicoli per un +16.5%.

Gli altri Mercati

In Nord e Sud America il brand ha consegnato circa 4.500 veicoli (+23,7%) ai clienti messicani e 19.100 (-15.5%) a quelli del Sud America. Cresce anche il mercato africano, anche se con numeri diversi, dove da gennaio sono stati venduti 11.700 veicoli (+43.8%). Più o meno gli stessi numeri dell’area della Asia-Pacifico dove però le percentuali calano dell’11%, va peggio in Medio Oriente con 5.500 veicoli venduti per un calo di quasi il 50%.

Transporter sempre il più venduto

Dal punto di vista dei modelli il Transporter, in tutte le sue varianti, rimane sempre il veicolo più venduto anche se in leggero calo, con 103.300 unità consegnate nel mondo, seguono il Caddy (82.500 unità), Amarok (37.200 unità) e Crafter (36.100 unità).

Gallery: Volkswagen T6.1 California