Il Veicolo a Motore Universale della Stella ha festeggiato con la Classe G due carriere da mezzi davvero speciali, ognuno nel suo genere

Il fuoristrada, specie se abbinato al mondo dei lavori difficili, suscita sempre un certo fascino, se poi questo spirito è incarnato da veicoli "storici" capaci di resistere alle mode e al tempo il fascino si trasforma quasi in mito.

UN mito celbrato da da appassionati e fedelissimi in tutto il mondo. E c’è un Casa che di questi "miti" ne possiede ben due Mercedes-Benz con Unimog e Classe G. Dove Unimog rappresenta per i veicoli industriali ciò che Classe G simboleggia nel settore delle autovetture da oltre 70 anni.

Le origini

Nel 1946 Albert Friedrich ingegnere presso Daimler-Benz progettò l’Unimog in collaborazione con la società Erhard & Söhne di Schwäbisch Gmünd che, fino a quel momento, forniva posaceneri per le berline della Stella. Il nuovo veicolo fu concepito come macchina multiuso a motore destinata all’agricoltura da dove l’acronimo UNIversal MOtor Gerat.

Mercedes-Benz Unimog

Rispetto alla tecnica dei trattori dell’epoca, presentava numerose novità: la sua velocità massima di 50 km/h, per esempio, era il doppio di quella di un normale trattore agricolo. Tra le altre sue caratteristiche vi erano gli assali a portale molleggiati, la trazione integrale e bloccaggi dei differenziali all’anteriore e al posteriore, cabina di guida a due posti con capote chiusa e sedili imbottiti.

Mercedes-Benz Unimog

Inoltre possedeva una superficie di carico ausiliaria sopra l’assale posteriore con una portata di 1 t, la possibilità di montare attrezzi sulla parte anteriore, posteriore e al centro e prese di forza per attrezzi e ausiliarie all’anteriore, al centro e al posteriore. Il successo andò oltre ogni aspettativa; nel 1949 fu avviata la produzione di serie presso la Maschinenfabrik Boehringer a Göppingen.

Mercedes-Benz Unimog

Un vero multiuso

Mentre Classe G si distingue anche come auto all’insegna del lifestyle, Mercedes-Benz Unimog rientra nella schiera dei duri e puri. In Francia viene impiegato come veicolo antincendio per gli incendi boschivi, in Sicilia come shuttle-bus per accompagnare i turisti sull’Etna e supporta l’Associazione Tedesca di Ricerca e Soccorso in Mare, ma sono solo alcuni esempi di come dove e quanto viene utilizzato.

Mercedes-Benz Unimog

Le sue doti off-road e la sua robustezza ne hanno fatto negli anni una delle prima scelte per chi ha bisogno di un veicolo altamente specializzato, ma nello stesso tempo versatile e adattabile a qualsiasi impiego. Un successo decretato anche dalla capillarità dei punti di assistenza: 650 in oltre 130 paesi del mondo.

Gallery: Mercedes-Benz Unimog