Lo sviluppo dell'e-commerce, in Italia e nel mondo, mette i fornitori di servizi di trasporto di fronte a nuove sfide. Le soluzioni UPS per i vini

La logistica del retail, per i corrieri, può partire dal click di un consumatore su un sito di vendite online. Nei carrelli virtuali, tra le tipologie di merci più cliccate ci sono i vini italiani (+6% nel 2018, secondo il Nielsen Connected Commerce Report).

Le bottiglie prodotte dalle piccole e piccolissime cantine che stanno rivoluzionando il settore vitivinicolo made in Italy possono partire dai territori più impervi e raggiungere tutto il mondo, anche senza GDO, ma con un corriere.

Trasporto vino UPS

Viaggio alla scoperta delle cantine sull'Etna

Per scoprire come funziona facciamo un tour tra i produttori di vino etnei, clienti UPS. Le bottiglie di Gambino Vini, Scammacca Del Murgo, Cottanera e Palmento Costanzo nascono in vigne aggrappate alle pendici di un vulcano, in un'isola.

Qui da una decina d’anni o poco più, un manipolo di produttori illuminati ha avviato un percorso di sviluppo e valorizzazione dei vitigni autoctoni. Oggi ci sono un centinaio di piccole cantine e due denominazioni certificate.

Trasporto vino UPS

Piccola distribuzione, ma express

In 6 anni la vendita di Etna DOC è triplicata e, secondo i dati Irvo, nel 2018 sono state prodotte circa 3,5 milioni di bottiglie, con un incremento annuo del 5%.

Molte di queste etichette non passano nella GDO, si fanno conoscere attraverso gli eventi e l'enoturismo, ma spesso poi l'unico modo per acquistarle a distanza è l'e-commerce.

Dopo il click, partono dalle pendici del vulcano e raggiungono direttamente le case, i ristoranti o le enoteche di tutto il mondo attraverso i corrieri.

Trasporto vino UPS

Dove vanno i vini italiani?

Tra i nostri Paesi importatori gli Stati Uniti sono in testa con il 25%, poi il Regno Unito (15%) e la Germania (14%) e poi ancora: Canada, Svizzera, Giappone, Svezia, Francia, Paesi Bassi e Danimarca.

Queste 10 nazioni rappresentano il 79% del fatturato totale delle esportazioni di vino italiano imbottigliato, secondo Lotta Vikman, Retail Segment Marketing Manager UPS “I mercati esteri sono un punto di sbocco naturale per la creatività italiana in bottiglia".  

I servizi UPS per l'export del vino

“UPS può essere di supporto anche per il piccolo produttore che non è organizzato a livello distributivo, ai rifornimenti del canale Horeca o ad altre spedizioni di piccola entità, come le campionature” spiega Vikman.

“Per non perdere nessuna opportunità, abbiamo sviluppato appositamente per produttori, enoteche, agriturismi e negozi gourmet italiani una specifica soluzione di spedizione vino business-to-consumer".

Trasporto vino UPS

Spedizioni di bottiglie b2c

Al servizio di consulenza personalizzata e quasi "su misura" si affianca il gestionale UPS WorldShip che consente al produttore di vino di semplificare la conformità commerciale della sua spedizione e migliorare l’esperienza di consegna. Le procedure sono più snelle e il pacco è tracciabile.

Tra i servizi dedicati, c’è anche una specifica assicurazione “Customized Declared Value” che copre fino all’intero valore al dettaglio della merce. Sono incluse le perdite associate a rottura e a problemi di temperatura, come la pressione sul tappo di sughero e le infiltrazioni.

Trasporto vino UPS

Imballaggi certificati

UPS spedisce esclusivamente bevande che hanno un contenuto alcolico inferiore al 70% in volume, in contenitori di massimo 5 litri.

Tra i servizi del corriere non possono mancare gli imballi specifici e certificati per proteggere l’integrità del prodotto vino: da 1, 2, 3, 6, 12 bottiglie per i fermi e da 1, 2, 3, 4, 6 bottiglie per le bollicine.

"Esiste inoltre la possibilità di far certificare il proprio packaging attraverso lo UPS Packaging Test Lab, o di utilizzare fornitori di packaging certificati da UPS” ricorda la manager della multinazionale.

 

 

Gallery: Viaggio sull'Etna con UPS