Il progetto prevede l'utilizzo su un percorso andata e ritorno da un centro logistico al porto. Con un tratto anche su strada aperta al pubblico

Vera, il veicolo autonomo ed elettrico di Volvo Trucks si sta preparando per il suo primo incarico ufficiale: il trasporto di merci dal centro logistico DFDS a un terminal portuale, nell’ambito di un percorso definito e ripetuto. La nuova collaborazione è un primo passo verso l'implementazione di Vera in una vera operazione di trasporto e sviluppare il suo potenziale per altri incarichi simili.

'

Un progetto lungo più di un anno

Il progetto Vera risale al 2018, quando Volvo Trucks ha presentato la sua prima soluzione elettrica, connessa e autonoma, progettata per compiti ripetitivi nei centri logistici, nelle fabbriche e nei porti. "Ora abbiamo l'opportunità di implementare Vera in un contesto ideale e di sviluppare ulteriormente il suo potenziale per altre operazioni simili", afferma Mikael Karlsson, Vicepresidente Soluzioni Autonome di Volvo Trucks.

Volvo Trucks Progetto Vera

Un incarico di responsabilità

L'incarico operativo di Vera è spostare i container dal centro logistico DFDS di Göteborg a un terminal container APM in base alla capacità necessaria. Il sistema autonomo è monitorato da un operatore in una torre di controllo che è anche responsabile del trasporto. La velocità massima del modulo autonomo è di 40 km/h.

Volvo Trucks Progetto Vera

Il progetto necessita di alcuni adeguamenti infrastrutturali come per esempio la presenza di cancelli automatici. Volvo Trucks e DFDS sono i partner principali, ma diversi attori sono coinvolti nell'implementazione del primo incarico di Vera. Compreso il sostegno dell'Agenzia svedese per l'innovazione Vinnova, l'amministrazione svedese dei trasporti e l'Agenzia svedese per l'energia attraverso il programma strategico di ricerca e innovazione dei veicoli FFI.

Gallery: Volvo Truck Vera Project