Prosegue, se pur timidamente, il trend positivo del mercato dei veicoli commerciali sotto le 3,5 t.

I veicoli commerciali al di sotto delle 3,5 tonnellate, i cosiddetti furgoni, se pur timidamente continuano la loro crescita nel mercato. Secondo le stime elaborate e diffuse oggi dal Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE, nel mese di marzo 2019 sono state 16.933 le unità immatricolate un +2,7% rispetto alle 16.490 del marzo dello scorso anno. complessivamente. Il primo trimestre archivia un incremento del 2,4% grazie ai 45.710 veicoli venduti che si confrontano con i 44.646 del gennaio-marzo 2018.

Noleggio sempre primo canale

Analizzando i dati della struttura del mercato del 1° bimestre 2019 (ancora leggermente provvisori), emerge un buon andamento di crescita per gli acquisti dei privati (+7,3%) che, con 6.633 veicoli immatricolati, salgono di 1,2 punti percentuali al 23,2% di quota di mercato. In territorio positivo anche il noleggio che grazie agli 8.113 veicoli commerciali venduti, segna un incremento del 3,1%, recuperando qualche decimo di punto per raggiungere il 28,3% di rappresentatività sul mercato.

Diesel ancora ai vertici

Sul fronte delle motorizzazioni, continuano a contrarsi le vendite di veicoli diesel che perdono oltre 6 punti di quota di mercato, ma rimangono comunque l’alimentazione di gran lunga dominante con l’87,5% di rappresentatività e oltre 25.000 immatricolazioni. Crescita a tripla cifra nel bimestre per le immatricolazioni a benzina (+156,7%), quelle a metano (+141,6%) e quelle elettriche (+121,8%) che salgono rispettivamente al 5,4%, 4,1% e 0,6% di quota sul totale. In aumento anche le vendite di veicoli a GPL (+43,3%), che rappresentano il 2,3% del mercato.