La corsa alla mobilità sostenibile a base di elettricità e guida autonoma è solo all'inizio. Il Grifone affila le armi e porta su strada i bus da 80 posti.

Scania collaborerà con Nobina, l’operatore di trasporti pubblici più grande dei paesi nordici, sulla sperimentazione di autobus elettrici da 80 posti a guida autonoma.

Le sperimentazioni inizieranno nel 2020 a Stoccolma e si svolgeranno in due fasi: prima senza passeggeri e poi con i pendolari. A bordo ci sarà sempre un conducente che monitorerà le operazioni e darà assistenza ai passeggeri.

I test in esercizio

Due i bus elettrici Scania Citywide LF che collegheranno Barkaby, una zona residenziale in grande espansione a circa 20 chilometri dal centro di Stoccolma, con una vicina stazione della metro.

I veicoli a guida autonoma saranno in servizio lungo una nuova linea dedicata (con quattro fermate) ma inizialmente percorreranno solo uno dei 5 chilometri. Le previsioni contano su un flusso di circa 300 passeggeri ogni giorno.

Scania e Nobina

I sistemi di traffico e di controllo per gli autobus autonomi verranno gestiti da Scania e Nobina congiuntamente, durante la sperimentazione si raccoglieranno dati, per esempio, sulla velocità media, sul tempo di attività, sulle prestazioni riguardanti la puntualità, sulla risposta alle deviazioni e sulla soddisfazione dei passeggeri.

A Barkaby il traffico più smart del mondo

Regione Stoccolma, comune di Järfälla e Nobina a Barkaby hanno già attivato diversi progetti innovativi per il trasporto pubblico, tanto che la località viene descritta come la città più moderna al mondo per il suo sistema di traffico.

I progetti includono i primi bus elettrici a guida autonoma che svolgono regolare servizio di traffico, infrastrutture, il sistema “Bus Rapid Transit” e nuove soluzioni digitali.

Il commento di Karin Rådström, Scania

Secondo Karin Rådström, Head of Buses and Coaches di Scania “Questa tecnologia è ora abbastanza matura perché si possa iniziare la sperimentazione delle attività di trasporto autobus su strade pubbliche.

Il progetto su autobus di questa misura è il primo della sua tipologia in Europa e fornirà moltissime informazioni per un ulteriore sviluppo di veicoli a guida autonoma di grandi dimensioni, prima che vengano introdotti su larga scala sul mercato”.

Il commento di Henrik Dagnäs, Nobina Svezia

Per Henrik Dagnäs, Managing Director Nobina Svezia: “Siamo fortemente impegnati in ciò che crediamo sarà una parte importante del trasporto pubblico nel futuro, queste sperimentazioni ci forniranno conoscenze ed esperienze riguardanti gli aspetti pratici di gestione di autobus a guida autonoma e permetteranno a un maggior numero di persone di utilizzare il trasporto pubblico.

I requisiti dei bus a guida autonoma saranno uguali a quelli usati in altri tipi di operazioni, compresi l’affidabilità, la sicurezza e la disponibilità.”

Gallery: Scania allo IAA di Hannover