Volkswagen Veicoli Commerciali è stata partner della kermesse dedicata al Rosso di Verona. I giovani vignaioli della Valpolicella scelgono Amarok

Volkswagen Veicoli Commerciali rinnova e conferma l’impegno a fianco del mondo vitivinicolo, anche quest’anno infatti è stata partner della kermesse scaligera Anteprima Amarone 2015.

Operatori e appassionati del mondo vitivinicolo hanno potuto prendere confidenza con un Amarok 3.0 TDI V6 4MOTION da 204 CV, color Blu Starlight metallizzato, esposto nel loggiato del Palazzo della Gran Guardia di Verona dal 4 al 6 febbraio scorsi.

Volkswagen Amarok, il pickup dei giovani vignaioli

Il veicolo principe dell’offerta per il settore è, quindi, Volkswagen Amarok: “Uno strumento ideale per chi si occupa della coltura della vite e cerca sicurezza e potenza durante i percorsi off-road, senza rinunciare a comfort e piacere di guida su strade urbane ed extraurbane” spiegano dalla Casa.

Il pickup tedesco si candida, così, a soddisfare le esigenze delle aziende vitivinicole forte di numerose soluzioni tecniche e stilistiche come la combinazione tra il cambio automatico 8 rapporti e la trazione integrale 4MOTION.

La prima marcia offre potenza in caso di traino di un rimorchio, mentre l’ottava riduce i consumi di carburante nelle lunghe percorrenze. Inoltre, grazie al passo ampio e all’elevata altezza dal suolo, Amarok è in grado di affrontare inclinazioni e pendenze importanti anche durante il trasporto di attrezzature e materiale, la routine del lavoro in vigna.

Volkswagen Amarok Amarone 2015 (2)

Anteprima Amarone 2015

Anteprima Amarone, giunta alla 16esima edizione, è una manifestazione promossa e organizzata ogni anno dal Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella. In questa edizione al Palazzo della Gran Guardia è stata presentata ufficialmente l’annata 2015 del grande Rosso di Verona, tra i rossi più venduti nelle enoteche italiane.

Il settore vitivinicolo della Valpolicella

Un settore, quello dell’Amarone Valpolicella che movimenta un giro d’affari di 600 milioni di euro l’anno, con una nuova generazione di giovani produttori che, nei 19 comuni della Valpolicella, hanno preso il testimone di una sempre più decisiva “economia dell’Amarone”.

Secondo Avepa (Agenzia Veneta per i pagamenti in agricoltura), in Valpolicella negli ultimi 6 anni, il numero di imprese vinicole under 40 è quasi raddoppiato (+91%), sono ad oggi 329. Si tratta di aziende medio piccole con forte propensione verso la multifunzionalità e le pratiche sostenibili. Il programma RRR, riduci, risparmia, rispetta, coinvolge già circa 1.000 ettari di vigna su 8.000 totali.

Il nostro distretto vinicolo - ha commentato Andrea Sartori, presidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella - sta cambiando pelle più rapidamente di altri, anche grazie al ricambio generazionale in aziende già affermate. I giovani sono in grado di portare innovazione, in vigneto come in cantina o nella promozione”.

Gallery: Volkswagen Amarok a Anteprima Amarone 2015