Con una modifica al codice della strada la legge di Bilancio elimina l'obbligo di presenza di personale della MTCT

Dalla fine di gennaio le revisioni di veicoli pesanti oltre le 3,5 tonnellate potranno essere effettuate anche in officine private autorizzate, come accade per le auto. La svolta arriva attraverso una modifica del Codice della Strada,  in particolare dell’art. 80, contenuta nella legge di Bilancio 2019. La legge, infatti, elimina l’obbligo di presenza di un ingegnere della motorizzazione al momento degli esami in officina.

Una svolta attesa

Alla norma fanno eccezione solo i veicoli che trasportano merci pericolose in regime ADR e e quelli adibiti al trasporto di merci deperibili a temperatura controllata. come scritto le nuove normative si applicheranno dalla fine di gennaio quando saranno adottate le necessarie disposizioni dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Chiaramente nel settore c’è soddisfazione visto che da anni si combatteva una battaglia contro le lungaggini dettate dalla carenza del personale della motorizzazione.