Il brand italiano ha partecipato all'inaugurazione di una stazione di rifornmento di LNG in provincia di Totino

Iveco ha  partecipato all'inaugurazione della prima stazione LNG (gas naturale liquefatto) che ha aperto a Beinasco, in provincia di Torino, in occasione convegno organizzato da Rete S.p.A. in collaborazione con la concessionaria Iveco Orecchia. Si tratta della 30esima stazione di rifornimento per veicoli alimentati a LNG, a marchio BLU, cui seguirà entro fine anno un nuovo punto di distribuzione a San Maurizio Canavese (TO). L’evento è stato occasione per IVECO per effettuare tre consegne di Stralis NP alimentati a gas naturale liquefatto (LNG).


Una posizione strategica

Per il primo rifornimento dimostrativo di carburante è stato utilizzato uno Stralis NP 460, il camion neo vincitore del premio “Sustainable Truck of the Year 2019”. La stazione sorge in una posizione strategica, nelle immediate vicinanze dell’interporto Sito, che costituisce una delle migliori location del polo logistico del Nord Ovest e una "porta" privilegiata delle Alpi per le merci destinate al quadrante Nord occidentale europeo, essendo posto sulla nuova direttrice ferroviaria sud europea, conosciuta col nome di Corridoio V.


Sia LNG sia CNG

L’impianto, voluto e realizzato dalla Rete S.p.A., erogherà gas naturale sia liquefatto (LNG) sia compresso (CNG) per automezzi pesanti e vetture, a marchio BLU, brand ideato appositamente dall’azienda per rappresentare la sua offerta di prodotti sostenibili ed ecologici che identificherà anche l’impianto di San Maurizio Canavese, in apertura entro fine dell’anno. Al termine della manifestazione, Pierre Lahutte, Brand President di Iveco, ha effettuato la consegna di alcuni esemplari di Stralis NP 400 e 460 CV.