A pochi giorni dalla presentazione ufficiale la casa giapponese svela qualche particolare del suo pick-up

Sempre fedele a se stesso, ma sempre diverso anche quando le generazioni non si contano più. Sembra essere questo il mantra di un modello "eterno" come il Mitsubishi L200 (o Triton) per metà del mondo che si appresta a debuttare in una nuova veste. Il pick-up del band entrato ora nell’alleanza Renault-Nissan nel 2018 compie 40 anni e festeggia quindi con una nuova generazione in arrivo il 9 novembre, anticipata da una prima immagine teaser, con il solito gioco di luci e ombre che lascia intravedere il frontale.


STRUTTURA IMPONENTE

Dal poco che si nota dal teaser il muso del nuovo Mitsubishi L200 appare imponente, con uno stile che abbraccia quello delle sorelle più stradali: luci LED e il motivo a "C" che abbraccia i fendinebbia, Un’imponenza che facilmente si ritroverà anche sul resto della carrozzeria, le cui misure probabilmente cresceranno rispetto alla generazione attuale che, ricordiamo, è alla base anche del Fiat Fullback.


PROGETTATO PER RESISTERE

Le pochissimE notizie diffuse ufficialmente ci dicono che il nuovo Mitsubishi L200 è stato progettato seguendo il motto "Engineered Beyond Tough", traducibile con un "progettato per resistere a ogni situazione". Rimane quindi la tradizione di un pick-up che alla comodità di un cassone aperto unisce ottime capacità in off-road, per un mezzo sviluppato seguendo anche le indicazioni dei clienti che si pone obiettivi come funzionalità, durata, sicurezza e finiture di buon livello.