Il nuovo apparato intelligente di Continental Automotive è molto più di una scatola nera


All’IAA 2018 di Hannover Continental presenterà il nuovo tachigrafo intelligente DTCO 4.0 che risponde al prossimo regolamento UE 165/2014 e alle sfide della logistica 4.0 Secondo Lutz Scholten, capo del settore Tachigrafi, Telematica e Servizi di Continental, la nuova generazione di DTCO rappresenta l'ingresso in una nuova era di acquisizione dei dati: "Il tachigrafo diventerà una fonte completa e autenticata per tutti i processi della logistica". Come richiede l'Europa, l’interfaccia DSRC permetterà la trasmissione dei dati della scatola nera alle forze dell’ordine, in modalità wireless, durante il movimento. Ma non è tutto: nel nuovo DTCO 4.0, Continental offre di serie l’interfaccia ITS con la sua esperienza nei sistemi gestione flotte, a partire da VDO TIS-Web fino all’intelligenza artificiale.


IL FUTURO IN UNA "SCATOLA"

"I dati telematici del tachigrafo possono essere paragonati ai diamanti non tagliati – continua Scholtenhanno un grande potenziale, ma finora non erano completamente accessibili e non erano sufficientemente affidabili e autenticati, quindi non potevano essere usati”. DTCO 4.0 risolverà questi problemi: oltre alle funzioni standard del tachigrafo richieste dalle normative (interfaccia DSRC), Continental Automotive ha deciso di integrare funzioni di raccolta ed elaborazione delle informazioni acquisite anche attraverso sensori intelligenti posizionati strategicamente sul veicolo (interfaccia ITS). Tutto in conformità con i più elevati criteri di sicurezza (Kitas 4.0).


IL REGOLAMENTO UE 165/2014
Il nuovo regolamento europeo entrerà in vigore il 15 giugno 2019, tutti i camion di nuova immatricolazione dovranno montare un tachigrafo 4.0. Si tratterà di una rivoluzione simile a quella del passaggio dall'analogico al digitale, la nuova tecnologia richiesta è una pietra miliare nel contrasto alle manomissioni e facilita drasticamente i controlli da parte delle forze dell’ordine e dei gestori flotte. La parola chiave sarà "geolocalizzazione" del veicolo, registrandone la posizione tramite rilevazione satellitare GNSS, all'inizio, alla fine del periodo di lavoro dell’autista e a intervalli di tre ore durante la guida. Le informazioni raccolte, crittografate con nuovi sistemi sempre più sicuri, potranno essere trasmesse in modalità wireless all’azienda (che le userà per la gestione della flotta) e alle forze dell'ordine (per i controlli) attraverso l’interfaccia DSCR


L’INTERFACCIA DSRC

Richiesta, quindi, per facilitare i controlli su strada, la nuova interfaccia standardizzata DSRC (Dedicated Short Range Communication) del tachigrafo DSCO 4.0 permetterà la trasmissione di un set di dati, in modalità wireless. Non sarà quindi più necessario fermare il camion, il trasferimento avverrà in automatico anche con il veicolo in movimento. Le informazioni inviate riguarderanno calibrazione, stato del veicolo, condizioni di sicurezza ed eventuali malfunzionamenti e/o manipolazioni del tachigrafo. L'interfaccia DSRC, sarà in grado di gestire anche altri tipi di informazioni, come quelle relative alla pesatura dinamica del veicolo e al controllo dei pedaggi. Per trasmettere i dati sarà necessario installare una piccola antenna sul parabrezza che, grazie alla tecnologia Continental Automotive, nel caso del DTCO 4.0, non richiederà modifiche sostanziali all’elettronica del mezzo. Tutti i dati saranno crittografati attraverso il dispositivo Kitas 4.0.


L’INTERFACCIA ITS

L'interfaccia ITS (Intelligent Transportation Systems) è opzionale per la normativa, ma è stata integrata di serie da Continental Automotive per offrire al gestore della flotta una ancora maggiore efficacia operativa. Con ITS, il tachigrafo DTCO 4.0 sarà in grado di fornire oltre settanta diverse tipologie di informazione, dal livello carburante nel serbatoio in tempo reale alla tracciabilità della catena del freddo, fino a quelle personali dell’autista che, dovrà, comunque, sempre prima autorizzare la trasmissione. Sarà anche possibile collegare in bluetooth il tachigrafo ai dispositivi mobili, come tablet o smartphone, e scaricare in modo più semplice e comodo tutti i dati relativi alle attività di guida e di riposo, riducendo il tempo e gli errori d'inserimento.


 


Gallery: Continental Automotive anteprima IAA