La Casa americana sta provando a recapitare la cena a domicilio con un Transit Connect senza autista

Ford Motor Company e Postmates un brand leader nel settore delle consegne on demand, hanno annunciato una partnership per l’introduzione sulle strade di Miami di un progetto pilota per le consegne a domicilio di beni e di generi alimentari. I veicoli utilizzati sono dei Ford Transit Connect trasformati allo scopo. Il progetto, per il momento, ha solo l’intento di studiare le reazioni dei clienti alla novità, ma nel 2021 già potrebbe essere pronto e operativo il primo van autonomo.


UN TRANSIT CONNECT MODIFICATO

Andando nel dettaglio del progetto si scopre che si tratta di una flotta di Transit Connect  progettati per apparire come veicoli a guida autonoma, mentre, in realtà, sono guidati da una persona. Inoltre, sono stati allestiti appositamente, con un sistema di tre vani, posizionati sul lato passeggero e posteriormente. I 3 vani sono di, dimensioni, diverse per consentire di studiare anche la configurazione ottimale del veicolo stesso, oltre che a valutare in che modo le aziende e i consumatori interagiscano con un veicolo a guida autonoma.


L'ELEMENTO UMANO ALL'INIZIO

Questo Transit Connect è anche primo veicolo modificato appositamente anche per testare una serie di interfacce: il touch screen, l’allestimento e un sistema audio esterno. Il risultato di questa sperimentazione, però, sarà utile per sviluppare il design del veicolo, quello sì a guida completamente a guida autonoma, che Ford costruirà entro il 2021. Sarà un addetto in carne e ossa a "caricare" il Transit Connect e poi digiterà, il proprio codice di accesso sullo schermo e, contestualmente, uno dei vani si aprirà in modo da poter inserire il cibo all’interno. Quando il veicolo arriverà a destinazione, il cliente riceverà una notifica di testo per ritirare la consegna, direttamente sotto casa.


Gallery: Ford Transit Connect - Consegne autonome