La Casa tedesca propone uno studio per un possibile fuoristrada cassonato in pieno stile SUV


Volkswagen si prepara a sbarcare negli USA con un pick-up. Galeotta la piattaforma globale MBQ che al Salone di New York è stata "vestita" da Atlas Tanoak, lo studio di un fuoristrada con cassone più lungo di 20 cm di Amarok: 5,44 metri, che se realizzato mirerà a entrare nel mecato più fiorente del mondo per questo tipo di veicoli dove lo stesso Amarok non è ancora presente.


PICCOLO MA ELEGANTE

In realtà Atlas Tanoak ancora rientra nella categoria dei "medi" dato che i best seller nel mercato yankee come Ford F-150 e RAM 1500 sfiorano i 6 metri, ma punta molto sul design e sul fatto che in America stanno prepotentemente affermandosi anche i SUV. Il prototipo ha, dunque, uno stile molto curato e dalla chiara impronta automobilistica con illuminazione a LED nelle prese d’aria sul fascione per i fari e la rifinitura della mascherina.


PARECCHIO SPAZIO ANCHE DIETRO

Tutt’altro che piccolo il cassone lungo 1.630 mm e largo 1.450 mm per Volkswagen quanto basta a trasportare due moto da cross (con la ribaltina aperta). L’altezza da terra è pari a 250 mm, 5 in più rispetto al SUV Atlas. Il disegno dei cerchi è molto sportivo, come da sportiva è anche la loro dimensione (20''), ma gli pneumatici tassellati fanno capire che Atlas Tanoak è pensato per il fuoristrada.


INTERNI BEN RIFINITI

Volkswagen gioca le sue carte anche negli interni. Lo stile è analogo alla Atlas, ma il Costruttore tedesco ha aggiornato la zona di guida con i comandi della climatizzazione e il sistema di illuminazione, ora a LED, che emette una luce blu di notte quando è impostata la modalità di guida City o gialla quando si passa all'off-road. La strumentazione è digitale. Il motore scelto è quanto di più made in USA possa esserci: un V6 a benzina da 3.6 litri e 276 CV, si parla di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8.5 secondi. Il cambio è automatico a 8 marce e la trazione è, ovviamente, sulle quattro ruote.


Gallery: Volkswagen Atlas Tanoak