Una configurazione tutta riservata al mercato americano, ma con tanta Europa dentro

Non solo trucks, l’America con il nuovo Ford Ranger, presentato in anteprima mondiale al Salone di Detroit 2018 scopre anche le doti dei fuoristrada cassonati più "umani" o, come si dice negli USA, midsize. Non si tratta dello stesso Ranger venduto nel resto del Mondo, ma di un modello realizzato ad hoc per gli Stati Uniti che, tuttavia, conserva quasi tutte le caratteristiche del cugino global a cominiciare dalle motorizzazioni e dalla forte propensione fuoristradistica arricchita da un pacchetto FX4 che aggiunge ammortizzatori specifici, piastre sottoscocca, Terrain Management System e Trail Control; anche la tecnologia è di chiara ispirazione europea con l’Automatic Emergency Braking di serie su tutte le versioni. 


TELAIO AD ALTA RESISTENZA

Costruito sul telaio in acciaio ad alta resistenza il Nuovo Ranger è stato sottoposto agli stessi test del Ford F-150 e presenta, nel design, una linea di cintura alta che enfatizza questa caratteristica di robustezza, mentre una griglia e un parabrezza rastremati forniscono un aspetto "atletico" progettato per aiutare nell'aerodinamica e ridurre i fruscii. Gli sbalzi corti sono funzionali per superare gli ostacoli nell’utilizzo in fuoristrada. Al posteriore un robusto paraurti in acciaio presenta un alloggio per il gancio traino. Gli interni sono adatti ad ospitare fino a cinque persone, la colonna centrale accoglie lo schermo da 8'' per il sistema Sync 3, in opzione, mentre il quadro strumenti offre due schermi LCD per tutte le info di servizio.


MOTORE A BENZINA 2.3 l E TERRAIN MANAGEMENT SYSTEM 
La spinta è affidata al 2.3 EcoBoost Turbo a 16 valvole abbinato al cambio automatico a dieci velocità che offre prestazioni alla pari con i colleghi V6, ma che offre i consumi di un 4 cilindri. Il pacchetto fuoristrada FX4 regala avanzate capacità di trazione con ammortizzatori off-road, pneumatici all-terrain, piastra frontale e paramotore in acciaio pesante montate sul telaio. Il pacchetto per il fuoristrada presenta anche l’innovativo Terrain Management System simile a quello dell’F-150 Raptor, che comprende quattro modalità di guida: normale; erba, ghiaia e neve; fango e sabbia. A seconda della modalità il sistema modifica le risposte della valvola a farfalla, del cambio e degli altri comandi per adattare trazione, guidabilità e prestazioni Il pacchetto Off-Road FX4 introduce lanche a nuovissima tecnologia Trail Control di Ford un cruise control progettato per terreni accidentati a bassa velocità. Sia le versione a 2 sia a 4 ruote motrici offrono il bloccaggio del differenziale posteirore mentre le ridotte sono disponibili in tutte le versioni 4x4.


TECNOLOGIE DI ASSITENZA DA BERLINA

Per quanto riguarda le tecnologie di assistenza all guida, queste includono la frenata automatica di emergenza di serie, mentre l’avviso e l'assistenza al mantenimento della corsia, sensori di retromarcia e avviso di angolo cieco sono di serie a partire dagli allestimenti XLT e Lariat, quest’ultimo offre anche il sistema di rilevamento pedoni e l’adaptive cruise control. Sul Sync 3 sono implementati Apple CarPlay e Android Auto e un modem LTE FordPass Connect 4G fornisce l'accesso Wi-Fi per un massimo di 10 dispositivi. A dispone dei passeggeri prese USB e a corrente alternata. Fra le altre caratteristiche troviamo i proiettori e i gruppi ottici posteriori a LED opzionali. Il nuovo Ford Ranger per il mercato americano, che segue la tendenza che vuole la richiesta per questo tipo di modelli quasi raddoppiata dal 2014, verrà costruito a partire dalla fine del 2018, nell’impianto dell’Ovale Blu in Michigan e sarà disponibile nelle versioni XL, XLT e Lariat con i pacchetti Chrome, Sport e FX Off-Road, con cabina estesa o doppia.


 

Gallery: Nuovo Ford Ranger for USA 2019