Svelato ufficialmente al salone tedesco l'autocarro elettrico accreditato di 200 km di autonomia

Tre assi, 26 tonnellate di peso totale a terra e zero emissioni. Il "miracolo ecologico" di Mercedes-Benz si chiama Urban eTruck, l'autocarro per la distribuzione in ambito cittadino accreditato di un'autonomia elettrica fino a 200 chilometri. La Casa di Stoccarda lo presenta come un silenzioso veicolo che ha prestazioni e un carico utile paragonabili a quelli di un normale alimentato con un normale motore a combustione.


CAPACITÀ DI CARICO "COMPENSATA"

Per incentivare la diffusione di veicoli elettrici, la Commissione Europea ha autorizzato l'aumento fino a una tonnellata del peso per compensare l'aggravio legato alla componentistica, che nel caso dell'Urban eTruck è di circa 1.700 chilogrammi. Resta peraltro un mistero come sia possibile ridurre le emissioni di CO2 se buona parte dell'energia continua a venire prodotta da fonti non rinnovabili e per lo più fossili, ma questo è un altro discorso.


BATTERIA A STRUTTURA MODULARE

L'autocarro Mercedes è basato su sistema di propulsione con asse posteriore ad azionamento elettrico e motori elettrici collocati direttamente in corrispondenza dei mozzi delle ruote. La potenza massima si attesta su 125 kW (moltiplicati per due), mentre la coppia corrisponde a 500 Nm (sempre moltiplicati per due). La batteria ha una struttura modulare, anche se la versione "base" è composta da un pacco batterie con accumulatori agli ioni di litio dalla capacità complessiva di 212 kWh.


VEICOLO CONNESSO OTTIMIZZATO

L'Urban eTruck non è solo elettrico, ma è anche connesso e consente una gestione intelligente dell'energia per ottimizzare ed equilibrare il rapporto tra carico, percorso, informazioni ambientali incrociando tutti i dati a beneficio dell'autonomia. Tra i sistemi che supportano l'incremento dell'efficienza ci sono il Predictive Charge Management, il Predictive Powertrain Control e il FleetBoard for urban distribution,che collega la telematica con il comando della catena cinematica. Al volante, il conducente è aiutato da due display che gli forniscono tutte le informazioni di cui ha bisogno: dai dettagli dell'itinerario che consentono di "pianificare" la guida e adattarla sulla base del percorso e dell'autonomia residua, impostando anche i diversi di marcia.


COSTI DI GESTIONE RIDOTTI

La redditività dell'autocarro elettrico può venire migliorata con l'impiego delle batterie e degli accumulatori giusti, cioè scelti sulla base del tipo di impiego. Anche il tipo e l'orario di ricarica hanno la loro influenza sui costi di gestione. Attraverso i cosiddetti smart energy services è possibile limare i costi di gestione. La particolare aerodinamica dell'Urban eTruck è determinante per la sua efficienza: le forme della cabina sono morbide e filanti, i retrovisori esterni sono sostituiti da mirror cam e le grembialature laterali della cabina terminano quasi a filo della sovrastruttura.

Gallery: Mercedes-Benz Urban eTruck allo IAA Hannover 2016