Lo Sport Utility Pick-Up brasiliano è stato presentato ufficialmente nel Paese carioca. Prezzi che partono da 17.200 euro

Non è il pick-up globale, quello si chiama Fullback, e verrà lanciato sul mercato fra qualche mese, questa è la Toro (o il Toro se si sottintende pick-up) una via di mezzo fra un SUV, una berlina e un pick-up lanciata sul mercato brasiliano (e per il mercato brasiliano) e che unisce il comfort delle autovetture con la praticità di un veicolo da lavoro. Tutto raccolto in dimensioni contenute che non superano i 5 metri (4.915 mm) e che gli sono valse l’appellativo di SUP: Sport Utility Pick-Up. Fra le caratteristiche della carrozzeria di Toro vi sono la doppia cabina la capacità di ospitare cinque passeggeri e di trasportare fino a una tonnellata di merci nel vano di carico.

STESSA PIATTAFORMA DI 500L E RENEGADE

Toro è stata costruito a partire dalla piattaforma globale “Small”, adattata per generare una carrozzeria più grande con vano di carico, che utilizza più dell'85% di materiali nobili, come acciaio ad alta resistenza, fornendo elevata rigidità torsionale, durata e una buona capacità di assorbire urti in caso di incidenti. Oltre ai materiali di costruzione con Toro debutta un’altra novità brevettata da FCA: il doppio portellone posterioreB di accesso al cassone che presenta due battenti laterali sdoppiabili e apribili singolarmente che permettono l’accesso facilitato al vano di 820 litri che opzionalmente può essere aumentato di ulteriori 405 litri attraverso un’estensione del pianale.

DESIGN ROBUSTO

Il cuore e il segreto del design di Toro sta nei suoi "occhi": il gruppo fari anteriore diviso in due e attorno al quale viene costruito tutto il design del frontale. La parte superiore include le luci di direzione a LED integrabili anche con le DRL sempre a LED. La parte inferiore del gruppo fari, quello che provvede all’illuminazione vera e propria, beneficia di una griglia 3D. Il logo Fiat è parzialmente incassato nel cofano e sempre nella parte più bassa del frontale si inseriscono le luci. Le fiancate di Toro enfatizzano le sensazioni di protezione e dinamismo così come i passaruota allargati. Il posteriore, caratterizzato dal doppio portellone, beneficia anch’esso di luci a LED.

INTERNI TECHNO E INTERATTIVI

La plancia di Fiat Toro plancia presenta un design moderno, che si combina con le linee decise della carrozzeria, così come il quadro strumenti con display TFT a colori da 7'', che consente una buona interazione fra l’auto e l’autista, il volante multifunzionale con i comandi per i cambi marcia e il touch NAV 5 "Multimedia center Uconnect. Aumentano le possibilità di interattività e personalizzazione. Con la seduta rialzata la sensazione di guida è simile a quella di un SUV. I sedili anteriori anatomici offrono la regolazione elettrica; i passeggeri sui sedili posteriori, invece, sperimentano una buona spaziosità. Il vano portaoggetti sulla console può essere raffreddato e, ai lati del cruscotto, possono essere montate luci per illuminazione notturna esterna.

QUATTRO VERSIONI PER DUE MOTORI

Toro nel mercato brasiliano è disponibile in quattro configurazioni di motorizzazioni e trasmissioni: Freedom 1.8 16V Flex AT6, un benzina (o etanolo) con a cambio automatico a 6 rapporti, Freedom 2.0 16V Diesel MultiJet, con cambio manuale a sei marce in configurazione 4x2 e 4x4 e, infine, il top di gamma Volcano 2.0 16V Diesel MultiJet con cambio automatico a nove rapporti AT9 e trazione 4x4. Le potenze vanno dai 130 CV del 1.8 a benzina ai 170 CV del 2.0 Turbodiesel. Fiat Toro può essere equipaggiato con fino sette airbag, funzione Easy Entry / Keyless Go e Remote Start, monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS), oltre all’ESC, ASR e il TCC che gestisce il trasferimento di coppia alle ruote, Hill Holder e Hill Descendant Control.

Gallery: Nuovo Fiat Toro