Il marchio Torinese presenta una furgonetta rinnovata sia nell'estetica sia nei contenuti

Fiat svela allo IAA 2014 di Hannover il nuovo Doblò che si presenta con un design, esterno e interno, completamente rinnovato e si arricchisce con la disponibilità dei 3 posti anteriori. Il sedile centrale è ripiegabile e può essere sfruttato come bracciolo o portadocumenti, mentre quello laterale, anch'esso ripiegabile, consente il trasporto di lunghi oggetti e relativo ancoraggio tramite i ganci di trattenimento nel retro-schienale. Sul frontale spiccano ora un inedito cofano (più affusolato), i nuovi paraurti e una griglia anteriore di maggiori dimensioni, i nuovi gruppi ottici posteriori che sottolineano l'andamento orizzontale delle linee. All'interno, l'abitacolo è completamente restilizzato in termini di design della plancia, tessuti, volante, grafiche del quadro strumenti e pannelli delle porte.

SI AMPLIA LA GAMMA

Anche volumetria e portata rimangono ai vertici del segmento e si attestano rispettivamente sui 5 metri cubi e 1 tonnellata, assieme alla gamma che, a seconda dei mercati, si compone di 4 carrozzerie (Cargo, Combi, Autocarro e Pianalato), 2 varianti di altezza e 2 di lunghezza e passi. In totale sono circa 200 i differenti tipi di scocca e oltre 1.000 possibili versioni e soluzioni che spaziano dai van ai mezzi di trasporto rapido a percorso fisso, dalle versioni convertite per usi specifici ai veicoli speciali. Funzionali anche gli specchi esterni abbattibili a comando elettrico e l'ampia offerta infotelematica, con radio dotate di Bluetooth e prese USB/AUX. Disponibile anche l'esclusivo sistema Uconnect con touchscreen a colori da 5", la navigazione integrata, e la riproduzione radio digitale (DAB).

MOTORI E DOTAZIONI

Dal punto di vista motoristico la risposta della coppia motrice è migliorata del 40%, mentre vengono promosse e quindi riproposte le sospensioni posteriori bi-link che offrono un handling e un comfort di marcia al top della categoria. Le motorizzazioni del nuovo Doblò possono contare sui pluri-collaudati Diesel MultiJet II e in particolare sul 1.3 da 75 e 90 CV (anche EcoJet) , sul 1.6 da 100 e 105 CV (anche ecoJet), sul 1.6 da 90 CV con cambio robotizzato e sul 2.0 da 135 CV, oltre che sul nuovo 1.4 T-Jet alimentato a metano che sprigiona fino a 120 CV. L'ABS con il correttore elettronico di frenata EBD, l'ESC completo dei sistemi ASR (Anti Slip Regulation), HBA (HydraulicBrake Assist) e Hill-Holder, oltre al sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, completano l'equipaggiamento dedicato alla sicurezza.

Gallery: Nuovo Doblò