L'azienda di Bezos sta studiando un sistema per sostituire i furgoncini con i droni

In un futuro non troppo lontano i corrieri, almeno quelli che lavorano per Amazon potrebbero rimanere disoccupati, sostituiti, udite, da droni volanti.

UN PROGETTO CONCRETO

Non è fantascienza, ma un progetto a cui stanno lavorando nel reparto di Ricerca e Sviluppo nell’Azienda americana, si chiama Prime Air e ha l’obiettivo di effettuare le consegne dei pacchi del peso massimo di 3 kg in un tempo massimo di 30 minuti utilizzando veicoli aerei senza equipaggio.

PRONTI NEL 2013

Una nota che arriva direttamente da Amazon spiega che rendere operativo Prime Air, in USA richiederà ancora un paio anni soprattutto per un problema di permessi che la Federal Aviation Administration, l’agenzia della sicurezza aerea statunitense, deve rilasciare.

UNA QUESTIONE DI TEMPO

Secondo i vertici di Amazon è solo una questione di tempo e un giorno vedere i veicoli Prime Air sarà normale come vedere, oggi, i camion postali sulla strada. Una data ipotizzata per l’inizio del servizio è il 2015, regole FFA permettendo.

POSSIBILE SCEGLIERE

La procedura è semplice, il cliente sceglie l’opzione di consegna Prime Air, a questo punto l’oggetto viene impacchettato in un particolare contenitore e incanalato in uno speciale rullo al cui termine lo attende il drone che lo aggancia e, volando, lo recapita direttamente davanti alla porta del destinatario. Semplice no? Basta guardare questo video