Nei prossimi anni si concretizzeranno importanti sinergie nel settore dei veicoli commerciali

Nei prossimi anni probabilmente assisteremo a piccole-grandi rivoluzioni negli assetti dei grandi Costruttori di veicoli commerciali e industriali. Al centro di tutti questi movimenti ci sono soprattutto i gruppi Volkswagen e Daimler.

VOLKSWAGEN CORTEGGIA MAN

La Casa di Wolfsburg mira ad acquisire il 100% di MAN di cui già detiene il 75.03%. Un'azione che costerebbe una cifra stimata a circa 3,2 miliardi di euro, ma che, evidentemente, fa gola a Volkswagen visto che, attraverso questa operazione si aprirebbero nuovi scenari soprattutto nell’integrare MAN all’altro marchio che ha in portafoglio, vale a dire Scania. In questo modo non soltanto si potranno sviluppare sinergie, ma sarà più facile mettersi in competizione con altri grupi leader del mercato come Volvo Trucks e Daimler

LA COLLABORAZIONE CON DAIMLER

Proprio con Daimler si apre l’altra partita che riguarda i veicoli commerciali. I due marchi tedeschi, infatti, sono in joint venture nella costruzione dei large van Crafter e Sprinter. Una collaborazione sancita da un accordo che scade nel 2016. Proprio in forza dei movimenti che abbiamo appena citato è logico pensare che Volkswagen potrebbe essere propensa a non rinnovare l’accordo per concentrarsi sui rafforzamenti interni e per non creare pericolose situazioni di concorrenza.

DAIMLER E RENAULT

Dall’altra parte, non di minore importanza, è l’accordo fra Daimler e Renault anche nel settore dei veicoli professionali, concretizzatasi, in questi ultimi tempi con il lancio di Citan. Una situazione, dunque, simile a quanto potrebbero costruire MAN e Volkswagen, ma applicato ai veicoli commerciali sia di piccola, sia, in futuro di media e grande taglia, avviando una collaborazione stabile su tutti i van. Qualcosa, di certo, diverso da una acquisizione, ma che, comunque, creerebbe di fatto due grandi poli che offrirebbero un gamma completa di veicoli professionali, dalla furgonetta al camion da grande linea.