Il sottosegretario ai Trasporti, Improta, commenta la norma inserita nel decreto Sviluppo

Catene o pneumatici da neve? Il sottosegretario ai Trasporti, Guido Improta prova a far chiarezza su quello che potrebbe diventare un caso dal momento che, nel decreto Sviluppo, è stata inserita un norma che sembra cancellare l’equiparazione fra pneumatici da neve e catene.

NON CAMBIA NULLA

Improta rassicura però che questa equiparazione resta. “La norma approvata – dice Improtanon dispone assolutamente alcun obbligo di utilizzo di pneumatici da neve per la circolazione: l’utilizzo di catene da neve e di pneumatici da neve resta equiparato”.

MAGGIORE SICUREZZA NELLE EMERGENZE

Lo scopo della norma, secondo il sottosegretario è quello di consentire, in condizioni eccezionali, puntualmente individuate, all’ente proprietario di una strada (ad esempio Regione, Provincia, Anas) o al concessionario autostradale di prescrivere l’utilizzo delle catene oppure, nel caso queste non siano utilizzabili, degli pneumatici.

RESPONSABILITÀ CERTE

La motivazione è anche quella di individuare inequivocabilmente eventuali responsabilità in caso d’incidenti o problemi alla circolazione. Qualora questa prescrizione, infatti, non avvenga, la responsabilità di eventuali danni e disagi sarà addebitata all'ente inadempiente. Non dimentichiamo che il montaggio delle catene, infatti, prevede la fermata del veicolo che, in caso di inadeguatezza delle infrastrutture, potrebbe causare pericolo per gli autisti o blocchi del regolare traffico.

MAI IN CITTÀ E SOLO IN CASI ECCEZIONALI

La misura non è applicabile nei centri abitati. Inoltre, ci vogliono situazioni eccezionali, come una nevicata intensa, di fronte alle quali si devono prendono misure eccezionali, il che vuol dire limitate nel tempo e c’è bisogno, infine di una situazione di insicurezza della circolazione, tale da non consentire soluzioni alternative, cioè da non permettere il ricorso alla catene al posto degli pneumatici.