Tutti i miglioramenti presenti sul Van Mercedes hanno superato anche i test invernali

La primavera del 2012 vede Mercedes-Benz Sprinter adottare una serie di miglioramenti tecnici che sottolineano la sua ambizione a essere leader nel segmento dei Large Van. Un’ambizione ribadita anche dai numerosi test sul campo, in condizioni estreme, che si sono concentrati sopratutto sulla sicurezza, sull’economia di guida e sul comfort.

Lo Sprinter è il primo van al mondo a essere equipaggiato con un cambio automatico a sette marce 7G-TRONIC con convertitore di coppia. Il consumo di carburante è stato, ulteriormente ridotto, anche grazie all’adozione del pacchetto BlueEFFICIENCY e da un rapporto al ponte più lungo.

Inoltre, un’ulteriore novità è rappresentata dal sistema ESP, di serie, aggiornato con nuove funzioni . Tutti questi componenti come nella migliore tradizione Mercedes-Benz sono stati testati nelle proibitive condizioni del Circolo Polare Artico a -30° centigradi.

I test sono iniziati con il provare la partenza (e ripartenze) a freddo del motore equipaggiato dal pacchetto BlueEFFICIENCY, quindi è stato il turno del cambio automatico a sette marce nel dimostrare di riuscire a mantenere la stessa fluidità di cambiata, anche quando le condizioni ambientali sono peggio che dentro un frigo. Lo stesso è valso per i sensori di sicurezza dell’ADAPTIVE ESP che devono garantire la medesima, precisa risposta nell’intervenire con le correzioni, indipendentemente da quanto l’ambiente sia ostile.