Il concept della Rinspeed, una soluzione per la mobilità e il trasporto nelle città

Se non si sta partendo per una lunga vacanza, ma si ha l’esigenza di piccoli trasporti o, più semplicemente, dobbiamo fare una spesa un po’ più sostanziosa al supermercato, potrebbe tornarvi utili la visione del designer svizzero Frank M. Rinderknecht: il Dock+Go il concept su due e talvolta tre assi, che sarà in mostra al Salone di Ginevra, dall’8 al 18 marzo, 2012.

ZAINI PER TUTTI GLI USI

È il terzo asse on-demand, il fulcro del sistema di mobilità, innovativo e modulare, concepito dal boss della Rinspeed. Dock + Go, costruito, materialmente da Peter Kägi e dalla sua azienda 4erC, si basa, infatti, sull’asse aggiuntivo, un vero e proprio zaino su ruote che si può montare o smontare sul veicolo a seconda delle necessità. Ma la cosa più importante, è che grazie a questo zainetto si potrebbe risolvere il problema dell’autonomia dei veicoli elettrici.

Qualsiasi veicolo elettrico da città può essere usato come base per il Dock+go, Rinderknecht, a scopo dimostrativo, ha usato la Smart elettrica usando diversi tipi di zainetti tra cui: un mini cassone isotermico, per trasformarla nel veicolo sognato da ogni fattorino che consegna la pizza a domicilio; un pratico baule dedicato agli appassionati di sport invernali, per riporre comodamente i loro attrezzi; un Sound Pack multimediale che la specializzata Harman ha riempito con le ultime soluzioni high-tech audio.

UNA SCORTA DI ENERGIA

Inoltre, se non dovesse essere sufficiente l’autonomia di 100 km, circa, che di solito caratterizza queste piccole auto elettriche, è disponibile anche uno zaino energia, dotato di batterie supplementari, alimentato da una cella a combustibile o da un motore a combustibile interno. Il terzo asse si aggancia, così, al secondo asse del veicolo e ricarica le batterie di bordo del veicolo principale.

BELLI E TECNOLOGICI

Le visioni di Rinspeed non si basano, però solo sulla qualità delle idee che vi sono dietro, ma anche e soprattutto, dalla loro capacità di attrarre l’attenzione e di creare emozione. È per questo che sul Dock+Go che sarà esposto a Ginevra vi sarà anche molto da vedere, sia all’esterno sia negli interni. Interessante, infine, il sistema di ricarica che non richiede più connettori a spina, ma semplicemente lo stazionamento all’interno di un campo di induzione della SEW Eurodrive per la ricarica senza nessun contatto.

Dock + Go, in conclusione, rappresenta un concetto di mobilità intelligente, realizzato in modo da emozionare e arricchito con una serie di chicche tecnologiche, intrigante a sufficienza perche il gigante svizzero delle assicurazioni Zürich Versicherung> si impegnasse nel progetto. E, per la produzione in serie la società di consulenza di Düsseldorf AT Kearney, ha già messo a punto un progetto d’industrializzazione e marketing. Staremo a vedere.

Gallery: Dock+Go Rinspeed