In Europa crescono le immatricolazioni di veicoli commerciali, in controtendenza il nostro Paese

Sale, nel mese di Novembre, la domanda per veicoli commerciali e industriali in Europa rispetto allo stesso mese del 2010. Nell’undicesimo dell’anno, infatti, sono state 171.670 le nuove immatricolazioni, pari al +8,4%. Queste cifre sono supportate soprattutto dai buoni risultati di Francia (+9.9%), Germania (+13.9%) e UK (+19.4%). La Spagna rimane la maglia nera europea fra i mercati maggiori con un calo del 14,6%.

Per quanto riguarda gli undici mesi del 2011 in totale il mercato è cresciuto del 10,5%, registrando 1.769.994 immatricolazioni. Anche in questo caso Germania e UK sono risultate le nazioni migliori con incrementi, rispettivamente del 18,9 e del 18%, terza è la Francia con un miglioramento percentuale del 5,9. Contrazione del 5,9% per il mercato spagnolo rispetto allo stesso periodo del 2010.

IL MERCATO DEI VAN

Con percentuali simili a quelle del mercato di tutti i veicoli professionali il segmento dei van fino a 3,5 t, in novembre, è cresciuto dell’8,5% con un totale di 141.800 veicoli immatricolati. I dati italiani che, come sappiamo, sono frutto di una proiezione, visto che mancano comunicazioni ufficiali dal gennaio 2011, vedono una contrazione del 6,5% rispetto al novembre 2010 con 13.483 veicoli immatricolati.

Sempre sugli scudi i mercati di Francia, UK e Germania con percentuali di crescita che vanno dal 9,8 al 18,8 passando per il 18,6 dei britannici. Se analizziamo i dati globali dall’inizio dell’anno vediamo una crescita complessiva del 7,6%pari a un totale di 1.450.542 van venduti. La domanda della regione, anche in questo caso, è stata sostenuta principalmente dalla Francia, dall’UK e della Germania. L’Italia fa registrare, anche nel computo totale dell’anno, una contrazione pari al 2,1% con 160,225 commerciali venduti.