Il bicilindrico Diesel Piaggio ricco di novità

Piaggio Veicoli Commerciali ha presentato in questi giorni la nuova gamma di Porter equipaggiati con un piccolo bicilindrico Diesel rivoluzionario: P120

CORSA LUNGA

Per questo propulsore, progettato a Pontedera con la collaborazione dell’inglese Ricardo e costruito presso gli stabilimenti Piaggio in India, si è scelta un’architettura a corsa lunga (101 mm) che permette di ottenere elevati livelli di coppia a basso numero di giri (140 Nm a 1.800 giri/min), contenendo, al tempo stesso, la velocità media dei pistoni con conseguente aumento dell’affidabilità grazie ai ridotti stress meccanici. Questa soluzione ha consentito, inoltre, di abbassare notevolmente i consumi (5 litri per 100 km) e le emissioni di CO2 (125 grammi a chilometro).

DITRIBUZIONE

La distribuzione prevede un monoalbero a camme in testa mosso da catena con quattro valvole per cilindro, progettato per garantire elevati intervalli di manutenzione, bassi attriti ed alta efficienza della camera di combustione.

ALIMENTAZIONE E DINTORNI

Il sistema common rail, progettato appositamente dalla BOSCH, del P120 consente di iniettare il gasolio all’interno della camera di combustione con pressioni massime di esercizio pari a 1600 bar.
L’iniezione di gasolio ad alta pressione non viene effettuata in un’unica mandata, ma frazionata, per assicurare una minore rumorosità e una più completa combustione e, quindi, un miglior rendimento. Il sistema adottato è in grado di effettuare fino a cinque iniezioni per ciclo.
Questa soluzione permette di mantenere caldi i gas di scarico che vengono sfruttati per “ripulire“ il filtro anti-particolato consentendo di risolvere l’annoso problema di intasamento dello stesso. Il tutto è governato dalla centralina elettronica di controllo motore che monitora costantemente i segnali provenienti dai sensori e comanda gli attuatori in base alle condizioni di carico rilevate.

SOVRALIMENTAZIONE

Per la sovralimentazione si è optato per un turbo di piccole dimensioni (con valvola Waste Gate + intercooler) che consente di ottenere ridotti tempi di risposta. Questa soluzione favorisce l’elasticità di marcia, che unita a una spaziatura dei rapporti del cambio ottimizzata contribuisce ad un ulteriore contenimento dei consumi.

Gallery: Piccolo, grande Diesel