OmniAuto.it
Volkswagen, 65 anni di ricambi rigenerati - Attualità e Mercato

24 ottobre 2012
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen, 65 anni di ricambi rigenerati

Sessantacinquesimo compleanno per il programma che fa risparmiare il 40% sui pezzi di ricambio

Il programma Ricambi Originali di Rotazione di Volkswagen compie 65 anni. In questo periodo sono stati venduti circa 89 milioni di ricambi rigenerati, compresi motori e cambi completi, con un risparmio medio, rispetto al ricambio originale nuovo, di circa il 40%.

LA NASCITA NEL DOPOGUERRA
Il programma di Ricambi Originali di Rotazione è nato nel Dopoguerra per necessità economiche, sviluppandosi negli anni seguenti . Oggi, nello stabilimento di Baunatal (Germania), ogni anno, vengono ricondizionati, da 450 collaboratori ben, 48.000 motori (in 490 varianti), 60.000 testate (220 varianti) e 49.000 cambi (550 varianti). motori common-rail e i cambi DSG a doppia frizione rientrano nel programma.

PARI AL NUOVO
Grazie al programma, i vecchi componenti recuperabili vengono rigenerati con lavorazioni industriali che ne ripristinano le caratteristiche originarie. Durante questi 65 anni ben 7,9 milioni di motori, 2,9 milioni di cambi e 78 milioni di altri componenti sono stati riportati nelle condizioni di affrontare un nuovo ciclo di vita. Il costo medio di un ricambio rigenerato è del 40% inferiore rispetto al nuovo e gode della stessa garanzia di 24 mesi

BUONI ANCHE PER L’AMBIENTE
L’altro aspetto particolarmente positivo dei Ricambi di Rotazione riguarda la sostenibilità ambientale. Ogni anno, l’impiego di ricambi rigenerati, permette di risparmiare circa 7.000 tonnellate di acciaio. Un atteggiamento che sta alla base del programma Think Blue. Factory. varato recentemente dal Gruppo Volkswagen con l’obiettivo di trasformare i propri stabilimenti in siti produttivi di alto livello in termini di rispetto ambientale e sostenibilità.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino