OmniAuto.it
renault-e-la-mobilit-elettrica-a-zero-emission-rome-2010 - Galleria Eco e ambiente
Renault e la mobilità elettrica a Zero Emission Rome 2010  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 1 Renault e la mobilità elettrica a Zero Emission Rome 2010  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 2 Renault e la mobilità elettrica a Zero Emission Rome 2010  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 3 Renault e la mobilità elettrica a Zero Emission Rome 2010  - Galleria Eco e ambiente- Thumb 4

10 settembre 2010
di Nicola Minimi
tag: Eco e ambiente, Renault

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Renault e la mobilità elettrica a Zero Emission Rome 2010

Renault partecipa all’evento fieristico romano sulle energie rinnovabili e sulla sostenibilità ambientale con il proprio progetto di mobilità a zero emissioni per tutti,.

Durante la tavola rotonda “Città verdi e auto elettrica: una rivoluzione già in atto”, svoltasi l’8 settembre, il Costruttore francese ha raccontato la propria visione di mobilità nel prossimo futuro: lo sviluppo dei veicoli elettrici inteso come soluzione più efficace per il rispetto dell’ambiente e per una mobilità sostenibile.
Andrea Baracco, Direttore Comunicazione e Public Affairs di Renault Italia, intervenendo alla tavola rotonda, ha illustrato il percorso fino ad oggi intrapreso e i progetti in corso per fare dei veicoli elettrici una soluzione di mobilità reale e concreta per il prossimo futuro.
Fra di essi, l’efficace collaborazione, che Renault sta portando avanti con società energetiche ed amministrazioni, per favorire uno sviluppo strutturato della mobilità elettrica, basato su standardizzazioni tecnologiche, politiche di supporto, diffusione delle infrastrutture di ricarica, processi commerciali e servizi integrati.
Al fine di promuovere in modo concreto una mobilità sostenibile urbana, Renault ha siglato nel mondo più di 60 partnership con società energetiche, governi ed amministrazioni locali. Due gli accordi sottoscritti in Italia con i due principali operatori energetici nazionali, Enel e A2A.

Il veicolo elettrico rappresenta la chiave di volta
Consapevole dell’impatto complessivo che un’auto può produrre sull’ambiente durante tutto il suo ciclo di vita, la Renault lavora da tempo per ridurre l’impatto ambientale ad ogni tappa della vita del veicolo (produzione, utilizzo, riciclaggio).
In linea con la politica di eco-sostenibilità “eco²”, il Costruttore francese considera essenziale proporre al maggior numero di clienti le tecnologie più efficaci ad un prezzo accessibile.
Il veicolo elettrico consente di proporre a tutti una mobilità a zero emissioni di CO2 in fase di utilizzo, parti di usura escluse.
La Renault persegue due strategie per collocarsi al vertice dei costruttori automobilistici europei in tema di emissioni di CO2:
> introduzione di nuove tecnologie su motorizzazioni termiche e trasmissioni;
> impegno senza precedenti nei veicoli integralmente elettrici.
Si stima che, entro il 2020, i veicoli elettrici rappresenteranno il 10% del mercato mondiale. L’Alleanza (Renault/Nissan) investe 4 miliardi di euro nel programma zero emissioni, con un’équipe di 2.000 persone (1.000 di Renault e 1.000 di Nissan) che lavorano sul veicolo elettrico.
Fra il 2011 e il 2012 verrà introdotta sul mercato una gamma completa di 4 veicoli elettrici, (contraddistinti dalla firma Z.E., cioè Zero Emissioni), dotati di batterie agli ioni di litio.
Fra questi, in ambito professionale, la furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

Renault Kangoo Express Z.E.
Dopo la presentazione, lo scorso dicembre 2009, in occasione del COP 15 (Conferenza dell’ONU sui cambiamenti climatici a Copenaghen), del prototipo del futuro Kangoo Express Z.E., la Renault presenta la versione definitiva che sarà commercializzata nel primo semestre 2011. Questa versione elettrica di Kangoo Express, offre ben 160 km di autonomia conservando le stesse qualità funzionali della versione termica: stesso volume di carico, compreso tra 3 e 3,5 m3, stesso carico utile di 650 kg e comfort identico.
Il modello propone, inoltre, una guida silenziosa ed agile, caratterizzata da una coppia elevata erogata fin dall’avviamento, dall’assenza di passaggio di rapporti e da costi di esercizio ridotti, cui si aggiunge la soddisfazione di viaggiare con “zero emissioni*”.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino