OmniAuto.it
Amarok ad Hannover - Galleria Attualità e Mercato
L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 1 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 2 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 3 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 4 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 5 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 6 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 7 L'Amarok si fa europeo - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 8

3 maggio 2012
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

L'Amarok si fa europeo

Il Pick-up del Marchio tedesco verrà prodotto anche nello stabilimento di Hannover

Appena due anni dopo il lancio ufficiale sul mercato, l’Amarok è ora prodotto anche nella fabbrica Volkswagen di Hannover. Il programma è quello di arrivare ad assemblare, al massimo regime, approssimativamente 40mila Amarok l’anno, che serviranno gli ordini dell’Europa dell’Est e dell’Ovest. La produzione del sito di Pacheco, in Argentina, si concentrerà, in futuro, sull’approvvigionamento dei mercati dell’America Latina e America del Sud.

“Volkswagen ha grandi opportunità di crescita a livello mondiale. – Ha commentato alla cerimonia di inaugurazione della produzione, Martin Winterkorn, presidente del consiglio di amministrazione del Gruppo Volkswagen – Con l’inizio della produzione ad Hannover l’Amarok è finalmente arrivato in Europa. L’Amarok ‘made in Hannover’ sfrutta tutte le capacità di produzione dell’impianto e dà un ulteriore slancio allo storico successo del nostro pick-up”.

Al momento è iniziata una pre-produzione sulle linee di assemblaggio dell’Amarok. A partire dalla cerimonia di inaugurazione di oggi, 3 maggio, presto usciranno le prime pre-serie. La produzione di serie, vera e propria, comincerà alla fine di Giugno e ammonterà a circa 187 Amarok al giorno, che usciranno dall’impianto di assemblaggio di Hannover.

Dal punto di vista logistico l’arrivo del’Amarok ha comportato un adeguamento del Padiglione 2 dove, dal 1972 al 2006, è stato prodotto l’LT, così come l’integrazione dell’Amarok nel reparto verniciatura e in quello dell’assemblaggio dei lamierati, oltre, naturalmente, alla costruzione di una nuova linea dedicata al pick-up.

Per Wolfgang Schreiber, responsabile globale dei veicoli commerciali Volkswagen, l’arrivo di Amarok nell’impianto di Hannover rappresenta un passaggio storico. “Nel mondo Volkswagen ci sono poche fabbriche che riescono a produrre veicoli in così tante varianti – afferma Schreiber – qui ad Hannover noi ora costruiamo il T5, le carrozzerie verniciate della Panamera e da oggi anche l’Amarok. Abbiamo una alta capacità di sfruttamento, siamo produttivi e riusciamo a fare profitto”.

Schreiber, parlando di Amarok, ha aggiunto che questo veicolo non si è affermato solo in America del Sud Africa e Australia, dove il pick-up è una tipologia di mezzo più usata, ma anche in Europa ha saputo avere successo, soprattutto grazie alla sua catena cinematica, al comfort di guida e alla spaziosità.

Inoltre, i suoi livelli di sicurezza e di robustezza hanno fatto di Amarok un punto di riferimento per tutti i pick-up moderni. Le due location produttive non potranno che migliorare la distribuzione su tutti i mercati incentivando, così, le vendite.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino