OmniAuto.it
Amarok single cab e automatico - Galleria Novità
Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 1 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 2 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 3 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 4 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 5 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 6 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 7 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 8 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 9 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 10 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 11 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 12 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 13 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 14 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 15 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 16 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 17 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 18 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 19 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 20 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 21 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 22 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 23 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 24 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 25 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 26 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 27 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 28 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 29 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 30 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 31 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 32 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 33 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 34 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 35 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 36 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 37 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 38 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 39 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 40 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 41 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 42 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 43 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 44 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 45 Un Amarok carico di novità - Galleria Novità- Thumb 46

16 marzo 2012
di Francesco Stazi
tag: Novità, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

Un Amarok carico di novità

Il pick-up Volkswagen amplia la gamma con la cabina singola e il cambio automatico

Volkswagen Veicoli Commerciali allarga la famiglia 4Motion con alcune, importati, novità. La prima è rappresentata, senza dubbio, dall’arrivo sul mercato dell’Amarok a cabina singola, una versione maggiormente ritagliata per applicazioni gravose e professionali, rispetto al doppia cabina.

PIÙ SPAZIO PER IL CARICO
L’Amarok a cabina singola, a parità di lunghezza e di passo, rispetto alla versione doppia cabina, dispone di una superficie di carico lunga 2.205 millimetri. Sul cassone, più lungo di 65 cm, è possibile trasportare comodamente due euro pallet, caricati trasversalmente uno dietro l’altro, disponendo ancora di 60 cm di lunghezza di carico utile.

A fronte di una larghezza di carico invariata tra i passaruota (1,22 metri), si ottiene una superficie di carico di 3,57 metri quadrati che, consente di trasportare, in sicurezza anche carichi di grandi dimensioni, grazie ai sei occhielli di fissaggio. L’apertura e la chiusura del portellone della superficie di carico risultano facilitate grazie all’impiego di una molla di torsione.

Inoltre, gli ingegneri Volkswagen hanno realizzato la cabina singola leggermente più lunga, rispetto ai modelli della concorrenza, questo permette di avere un ulteriore spazio di carico dietro ai sedili e e consente una più accurata regolazione delle sedute.

POTENZA E TRAZIONE AI MASSIMI LIVELLI
L’Amarok single cab può essere equipaggiato con il 2.0 TDI da 122 CV oppure con il biturbo da 163 CV. La trasmissione può essere affidata alla trazione posteriore oppure a quella integrale, inseribile, 4Motion, con riduttore. Entrambe montano il cambio manuale a sei rapporti.

Oltre al bloccaggio automatico del differenziale centrale di serie a richiesta può essere ordinato, per entrambe le motorizzazioni, un bloccaggio meccanico di quello posteriore. Gli ammortizzatori heavy duty consentono un carico massimo fino a 1.248 tonnellate.

Invariate, rispetto al doppia cabina, le dotazioni di sicurezza, tra cui l’ESP di serie, gli airbag frontali per guidatore e passeggero e gli airbag laterali.

Per chi non vuole rinunciare allo stile anche nel lavoro più pesante, oltre alla versione classica con paraurti anteriore nero, sono disponibili anche pacchetti Style con paraurti anteriore in tinta con la carrozzeria, cerchi in lega leggera da 18’ o 19’ pollici e ulteriori equipaggiamenti a richiesta, che comprendono anche un sistema di navigazione di ultima generazione.

IL NUOVO CAMBIO AUTOMATICO
Un’altra novità che riguarda sempre Amarok è rappresentata dall’introduzione, sul modello a doppia cabina, di un nuovo cambio automatico a 8 rapporti con convertitore di coppia.

Il pick-up Volkswagen è il primo veicolo del segmento a offrire una soluzione di questo genere, che abbina comfort di marcia alle buone attitudini in fuoristrada. Inoltre, grazie all’impiego dell’ottava marcia in overdrive si riescono anche a contenere, notevolmente, i consumi entro i 7,6 l/100 km nel ciclo combinato.

Il primo rapporto, invece, è molto corto e progettato per l’impiego in fuoristrada e nel traino; in questo modo si evita l’adozione di un riduttore e si limitano le emissioni acustiche.

Tecnicamente, vengono utilizzate delle evoluzioni dei convertitori con degli ammortizzatori di vibrazione di coppia ottimizzati in modo da isolare la catena cinematica dalle vibrazioni torsionali del motore.

Inoltre, per mantenere costante la pressione del lubrificante all’interno del sistema idraulico, l’Amarok con cambio automatico è dotato di un accumulatore che interviene durante le soste.

Il cambio automatico a 8 rapporti è abbinato alla trazione integrale permanente e a una nuova motorizzazione: un 2.0 TDI biturbo 180 CV che dispone di una coppia massima di 420 Nm.

In combinazione con il cambio automatico è stato possibile aumentare il peso rimorchiabile dell’Amarok fino a 3,2 tonnellate (con pendenza fino al 12%). La velocità massima di 179 km/h viene raggiunta nel settimo rapporto, mentre l’accelerazione da 80 a 120 km/h avviene in soli 8,5 secondi.

UNA PRESA DI CONTATTO
Nel breve ma intenso circuito off-road, allestito per testare la gamma a trazione integrale Volkswagen, abbiamo potuto prendere confidenza anche con i nuovi modelli Amarok.

Il comportamento in fuoristrada del cabina singola è estremamente fluido e intuitivo. Con il riduttore inserito non vi sono praticamente ostacoli insuperabili, l’0unica accortezza da avere è quella di agire con molta prontezza sul cambio visto che i rapporti ridatti sono cortissimi e i rischia di far salire troppo di giri il motore.

Salite e discese, anche molto sdrucciolevoli, si affrontano in grande sicurezza grazie anche alla possibilità di bloccare il differenziale posteriore e alla modalità ABS off-road che permettere di scendere da pendenze importanti senza praticamente agire mai (come dovrebbe sempre essere) su frizione o freno.

Si tratta comunque di un veicolo dal passo importante e qualche difficoltà si potrebbe avere (nel confronto con i fuoristrada più compatti) nell’affrontare i passaggi un po’ più stretti. Non eccelso anche il raggio di sterzata che, a volte costringe, a prendere qualche misura in più per evitare di effettuare manovre. Niente da eccepire sulle sospensioni che riescono a offrire sufficiente comfort e prestazioni fuoristradistiche eccellenti.

Più semplice, senza dubbio, la guida con il cambio automatico, che permette al chi è al volante di concentrarsi completamente sulla strada. La potenza del motore abbinata alla capacità di gestire la trazione del sistema 4Motion/convertitori/cambio, non fa rimpiangere affatto la versione con il manuale, da cui eredità tutte le caratteristiche di comportamento e manovrabilità, con l’aggiunta di un plus di comfort che non guasta mai anche (e soprattutto) nelle condizioni più dure di lavoro.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino