OmniAuto.it
Bosch, 15 anni di common-rail - Approfondimenti

18 febbraio 2012
di Francesco Stazi
tag: Approfondimenti, Bosch

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Bosch, 15 anni di common-rail

Nel 2011 è stato prodotto il 75millesimo esemplare del sistema che ha rivoluzionato la trazione Diesel

Alla fine dell’anno appena concluso Bosch ha festeggiato la produzione del 75milionesimo sistema common-rail. Questa tecnologia utilizzata, per la prima, volta 15 anni fa, ha segnato l'inizio di una nuova era per i motori a ciclo Diesel.

Negli anni successivi al 1997, le vendite aumentarono rapidamente, portando a 3 milioni di sistemi common-rail Bosch nel 2001, a 10 milioni nel 2002 e arrivando a 50 milioni nel 2009.

I componenti necessari per questa tecnologia sono prodotti attraverso una rete internazionale comprendente 17 stabilimenti, fra cui il sito produttivo italiano di Modugno (Bari). Solo nel 2011, Bosch ha prodotto circa 9 milioni di sistemi common-rail che hanno equipaggiato vetture, veicoli commerciali, macchine movimento terra e navi.


IL SISTEMA COMMON-RAIL
Il nome “common rail” si riferisce alla peculiarità del sistema di accumulare in un condotto comune il carburante per immetterlo ad alta pressione nei cilindri per mezzo degli iniettori a esso collegati. Il successivo sviluppo ha portato alle cosiddette iniezioni multiple che hanno reso i motori più puliti, silenziosi ed economici.

I sistemi common-rail di prima generazione funzionano a una pressione di 1.350 bar, ma con la successiva generazione denominata CRS2 sono stati raggiunti i 2.000 bar. Il carburante viene dosato con maggiore precisione da elettrovalvole che consentono fino a otto iniezioni singole per ciclo. Il CRS2 può essere utilizzato in tutte le principali applicazioni: autovetture, veicoli commerciali leggeri e off-highway.

Con la terza generazione del sistema il CRS3, caratterizzato da iniettori piezoelettrici, si arriva a dosare le più piccole quantità di carburante con un’accuratezza ancora maggiore per le fasi di pre e post iniezione, b>riducendo ulteriormente le emissioni di NOx e rendendo il motore ancora più silenzioso. In questo sistema, la pressione d'iniezione sale fino ai 2.200 bar. 


GLI SVILUPPI FUTURI

Nonostante i risultati ottenuti, gli ingegneri Bosch non si sono fermati e stanno già lavorando a sistemi common-rail con una pressione di 2.500 bar. In abbinamento a un impianto per il trattamento dei gas di scarico NOx come Bosch Denoxtronic, la tecnologia common-rail consente di rispettare le più severe direttive sulle emissioni, tra cui la norma Euro 6 in vigore in Europa dal 2014 .

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Bosch