OmniAuto.it
La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità
La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 1 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 2 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 3 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 4 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 5 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 6 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 7 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 8 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 9 La Dakar di Volkswagen - Galleria Curiosità- Thumb 10

20 gennaio 2012
di Francesco Stazi
tag: Curiosità, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

La Dakar di Volkswagen

Come fornitore ufficiale dei veicoli di assistenza il merchio tedesco ha vinto di nuovo sfida

Assieme alla corsa ufficiale, quella della competizione, quella della classifica finale, ogni anno si corre una Dakar parallela, fatta dai veicoli di assistenza e dell’organizzazione

Gli ultimi, in questa edizione, erano composti da mezzi Volkswagen e, in particolare, da 30 Amarok, fra cui anche le nuove versioni con il cambio automatico, 8 Multivan Panamericana e un Crafter 4MOTION, tutti a disposizione di cronometristi, posti di controllo e del personale addetto alla sicurezza.


I quasi 9.000 chilometri della corsa, dall’Argentina fino al Perù, attraversando le altre montagne delle cordigliera andina e il deserto dell’Atacama, sono stati un importante e duro banco di prova per i veicoli tedeschi.

“Il Rally Dakar è stata una prova enorme per tutti i mezzi, soprattutto per l’Amarok che è stato il fuoristrada utilizzato principalmente. Tuttavia, non si è verificato nessun problema, che non siamo riusciti a risolvere sul posto”. Ha raccontato Carsten Otto, della direzione Veicoli Commerciali Volkswagen.

I meccanici hanno cambiato, nel corso dei 15 giorni della gara, circa 50 filtri dell’aria e altrettanti filtri antipolline, sostituito due parabrezza distrutti da frane, e oltre due dozzine di pneumatici danneggiati dalla strada e rinnovato tutti gli ammortizzatori degli Amarok due volte.

Tutti i veicoli se la sono cavata brillantemente, sia durante la prima parte del percorso, da La Plata a Copiapo, sia nella seconda parte che dalla città mineraria cilena ha portato la carovana fino a Lima. Sulle dure pietraie andine i tre differenziali bloccabili dell’Crafter 4MOTION hanno dimostrato tutti il valore dei van Volkswagen, capaci di non farsi intimorire nemmeno dal famigerato Fech-Fech, la polvere sabbiosa fine e alta sino al ginocchio, del deserto dell’Atacama.

Il comfort di guida è stato essenziale nelle lunghe e monotone tappe di trasferimento, come lungo i 52 km di rettilineo fra il Perù e il Cile dove la velocità massima consentita era di 100 e 90 km/h, in questo caso il cambio automatico dell’Amarok ha fatto la differenza.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino