OmniAuto.it
Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi
Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 1 Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 2 Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 3 Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 4 Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 5 Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano. - Galleria Eventi- Thumb 6

28 luglio 2010
di Gebriele Bolognini
tag: Eventi, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

Il giro del mondo su un Caddy Maxi Ecofuel a metano.

48.437 km percorsi esclusivamente a metano senza utilizzare una goccia di benzina!

Due maxi tappe: Eurasia; Transamerica Tour 2010.
Un equipaggio tedesco guidato da Rainer Zietlow ha attraversato tutta l’Europa e l’Asia, dal Portogallo in Giappone, e l’intero continente americano, dall’Argentina all’Alaska, a bordo di un Volkswagen Caddy Maxi EcoFuel alimentato a metano.
Zietlow, già famoso per questo genere di imprese, è entrato nel Libro dei Guinness nel 2007 per aver circumnavigato il globo terrestre sempre su un Caddy VW a metano.
Il 4 ottobre 2009 il Caddy “gasato” è partito da Lisbona in dierzione Tokyo, dove è giunto esattamente un mese dopo, il 4 novembre.
La parte più dura di questa prima lunga tappa è stata sicuramente l’attraversamento della Amur Transcontinental, 10.000 chilometri di strada, non sempre asfaltata, che unisce Europa e Asia da Mosca a Vladivostok. L’equipaggio tedesco a bordo del Caddy l’ha comunque superata brillantemente.
Dopo un paio di mesi di riposo, il 2 gennaio 2010, dalla stazione di rifornimento di metano più a sud del mondo, a Rio Grande (Argentina), il dinamico furgoncino col suo equipaggio riparte per la seconda tappa, il “Transamerica Tour 2010”.
Seguendo prevalentemente il percorso della mitica “Panamericana”, la strada più lunga del mondo (25.000 km), sulle tracce della “motocicletta di Che Guevara”, il 29 marzo, il Caddy Maxi EcoFuel è giunto a destinazione in Alaska presso la stazione di rifornimento di metano più a nord del mondo.

Esperimento riuscito
L’eccezionale impresa ha messo in luce, con dati alla mano, gli indiscutibili i vantaggi economici del metano che, rispetto alla benzina, consente di risparmiare oltre il 50% sul valore del "pieno", sia quelli ambientali. Infatti, per compiere il viaggio attraverso Europa, Asia e America se il Volkswagen Caddy fosse stato alimentato a benzina avrebbe emesso 9.590,92 chilogrammi di CO2. Grazie al metano i chilogrammi di CO2 emessi sono stati 7.604,61, con un risparmio di quasi 2 tonnellate (per la precisione 1.985,92 chilogrammi) rispetto alla benzina.
L’impresa è stata possibile anche grazie alla grande autonomia del furgone tedesco che, con un serbatoio da 37 kg, è in grado di percorrere circa 600 chilometri.
Tra tutti i veicoli commerciali alimentati a metano, il Caddy detiene il primato di autonomia.
Sul veicolo protagonista dell’impresa sono stati montati dei serbatoi supplementari per il metano solo per attraversare in tutta sicurezza la Siberia ed alcune zone dell’America centrale.
Il Caddy, inoltre era provvisto di differenti tipi di adattatori per i distributori dei diversi Paesi attraversati per garantire i rifornimenti di gas.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino