OmniAuto.it
L'Euro6 secondo Iveco - Novità

25 maggio 2011
di Francesco Stazi
tag: Novità, Iveco

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

L'Euro6 secondo Iveco

La Casa torinese presenta, in anteprima, il suo nuovo sistema integrato anti-emissioni

Dopo Mercedes e Scania anche Iveco annuncia il suo Euro6 per i veicoli industriali. La Casa torinese e FPT Industrial garantiranno la conformità con le prossime normative antinquinamento grazie a un’esclusiva tecnologia SCR, che sarà introdotta sulle due gamme di nuovi motori Cursor e Tector per veicoli commerciali pesanti e autobus.

I nuovi motori, dotati della tecnologia SCR Only di FPT Industrial, saranno caratterizzati da sistemi ottimizzati di combustione e di post-trattamento dei gas di scarico, per bassi i consumi, migliorando, allo stesso tempo, il rispetto dell’ambiente. Questo risultato sarà raggiunto grazie a una tecnologia di controllo brevettata da FPT Industrial, che consentirà di ottenere un’efficienza di conversione delle emissioni di NOx estremamente elevata (superiore al 95%), senza bisogno di dover ricorrere al ricircolo dei gas di scarico (EGR).

I NUOVI TECTOR E CURSOR
Un ruolo chiave per l’ottimizzazione dell’efficienza della combustione è giocato dall’elevata pressione media in camera di combustione e da un’alta pressione di iniezione. Per raggiungere questi obiettivi sono stati apportati significativi cambiamenti al basamento e alla testa cilindri, aumentando la rigidezza, la capacità di raffreddamento e la cilindrata. I nuovi motori Tector e Cursor sono entrambi equipaggiati con sistema common-rail di ultima generazione con massima pressione di iniezione fino a 2.200 bar.

È stata introdotta una nuova centralina che garantisce un controllo accurato del sistema di post-trattamento. Inoltre, tutti i propulsori utilizzeranno una valvola, allo scarico, per supportare la rigenerazione passiva spontanea del DPF. Grazie all’ottimizzazione del processo di combustione, infatti, le emissioni di particolato del motore saranno estremamente basse: un aspetto importante per quanto riguarda i consumi di combustibile e la durata dell’olio lubrificante.

IL POST TRATTAMENTO
La scelta effettuata da Iveco e FPT Industrial è quella di ridurre al minimo il particolato prodotto in camera di combustione, senza curarsi dell’aumento delle emissioni NOx, successivamente abbattuti grazie alla tecnologia SCR only nel sistema di scarico. Un sistema SCR di nuova generazione, basato su un catalizzatore con zeoliti. Grazie all’integrazione di tutti i componenti il sistema è estremamente compatto e consente di ottimizzare gli ingombri e minimizzare l’impatto legato al peso.

Una singola unità contiene i catalizzatori DOC (Diesel Oxidation Catalyst), DPF (Diesel Particulate Filter), SCR (Selective Catalyst Reduction) e CUC (Clean Up Catalyst), installati con estrema compattezza per raggiungere efficienze di conversione elevate verso tutti gli inquinanti. All’interno dello stesso contenitore sono anche integrati i dispositivi di iniezione/miscelazione dell’AdBlue e i sensori dei gas di scarico necessari per la gestione del post- trattamento.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Iveco