OmniAuto.it
Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi
Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 1 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 2 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 3 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 4 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 5 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 6 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 7 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 8 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 9 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 10 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 11 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 12 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 13 Iveco al Challenge Bibendum - Galleria Eventi- Thumb 14

19 maggio 2011
di Francesco Stazi
tag: Eventi, Iveco

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (1)

Iveco al Challenge Bibendum

Le soluzioni del Costruttore nazionale per un trasporto più ecosostenibile, in fiera a Berlino

Bibendum, il forum annuale che affronta, attraverso conferenze e test drive, le problematiche del trasporto stradale e delle tecnologie future per una mobilità sostenibile. La manifestazione organizzata da Michelin, quest’anno è ritornata in Europa, a Berlino (18-22 maggio) dopo il successo del 2010 in Brasile.

Il tema di quest’anno è dedicato alla mobilità Clean-Safe-Connected, tre concetti chiave e tre aree di innovazione nelle quali sono impegnati tutti gli attori del trasporto: una mobilità pulita e, tendenzialmente, a zero emissioni; una mobilità senza incidenti; una mobilità intelligente e interconnessa.

Iveco, dunque si presenta al Challenge Bibendum 2011 proponendo soluzioni tecnologiche all’avanguardia, per rispondere alle molteplici esigenze dei professionisti del trasporto con un’offerta tra le più vaste e articolate. Con l’obiettivo di lanciare sul mercato prodotti sempre più innovativi, in linea con gli intenti di una mobilità sempre più sostenibile, ma continuando, comunque, a mantenere un approccio realistico e pragmatico.

L’ALIANTE
Lo stand Iveco, ha come protagonista Iveco Glider, il concept truck sinonimo di produttività, risparmio energetico e comfort di guida, attraverso cui la Casa torinese vuole sottolineare la sua ricerca continua verso nuove soluzioni tecnologiche, perseguendo in modo costante il proprio impegno nella ricerca e nell’innovazione, considerandolo il miglior investimento per costruire la realtà del futuro.

Iveco Glider raccoglie una serie di soluzioni innovative per la produttività, l’efficienza energetica e la vivibilità del trasporto pesante stradale di lunga percorrenza. Il rilevante potenziale di riduzione dei consumi di questo concept, stimato fino al 40% rispetto alle motorizzazioni tradizionali Diesel è ottenuto attraverso la generazione a bordo di energia rinnovabile mediante pannelli fotovoltaici, il recupero dell’energia cinetica del veicolo e dell’energia termicariduzione delle resistenze al moto con particolare riferimento ad aerodinamica e resistenza al rotolamento.

ELETTRICI, IBRIDI E A GAS
Oltre ad Iveco Glider, sono presenti all’evento altri veicoli Clean-Safe-Connected di Iveco, in armonia con lo spirito del Challenge Bibendum 2011, nella parte esterna dello stand, e guidabili dai visitatori su di un circuito preparato ad hoc. Per le missioni urbane, Iveco propone un ECODAILY Electric 35S da 60 kW di potenza (in collaborazione con DHL Deutsche Post), un ECODAILY Hybrid Diesel-elettrico con motore Diesel FPT Industrial da 85kW di potenza e un motore elettrico da 32kW ed un Eurocargo Hybrid Diesel-elettrico da 7.5 t, dotato di motore Diesel FPT Industrial Tector Euro V con potenza massima di 118 kW in combinazione con una potenza massima di 44 kW del moto-generatore elettrico. Il più pesante dei veicoli urbani ecologici è uno Stralis CNG 6x2 da 26 t, dotato di motore a gas naturale FPT Industrial Cursor 8 da 270 CV di potenza.

ECOSTRALIS
Per il trasporto merci di lunga distanza Iveco presenta a Berlino l’ECOSTRALIS AS440S46 T/Pequipaggiato con motore Diesel FPT Industrial Cursor 10 da 460 CV di potenza. Tutti i veicoli ibridi e Diesel presenti nell’area di prova esterna saranno alimentati da HVO (Hydrotreated Vegetable Oil), olio vegetale idrotrattato, fornito per l’occasione dalla società NESTE OIL. Questo bio-combustibile sintetico avanzato può contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 well-to-wheel fino al 80%. L’associazione di trazioni e combustibili alternativi, infatti, garantisce i migliori risultati in termini di riduzioni dei consumi di combustibile e di emissioni di anidride carbonica.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Iveco