OmniAuto.it
I commerciali sollevano il mercato - Attualità e Mercato

1 maggio 2011
di Redazione
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

I commerciali sollevano il mercato

Salgono, nel primo trimestre 2011, le vendite dei van. Bene Francia, Germania e UK, male Spagna

I veicoli commerciali e industriali sembrano beneficiare della ripresa, almeno stando ai dati diffusi dall’ACEA (l’associazione internazionale dei costruttori di auto) che segnala 499,456 nuove unità in circolazione, con un aumento del 14,7 % delle immatricolazioni nel primo quarto del 2011 in UE.

I dati più significativi vengono dal mese di marzo 2011 in cui la domanda di veicoli commerciali è cresciuta del 9,7 % rispetto allo stesso periodo del 2011, delle 208.899 nuove immatricolazioni, la parte del leone l’ha fatta il Regno Unito con 49.064 unità immatricolate(+ 24,6 %) , seguito dalla Francia 46.363 (+8,0%) e dalla Germania con 30,730 immatricolazioni (+ 19,4 %).

Nell’intero trimestre, però, è la Francia ad avere in valore assoluto maggior numero di veicoli immatricolati (11,6 di aumento rispetto al 2011) seguita da Regno Unito (+30 %) e Germania (30,9 %) che, più o meno, hanno gli stessi numeri di veicoli immatricolati.

Per quanto riguarda i dati riservati ai Van fino a 3,5 tonnellate, il mese di marzo ha registrato un incremento del 5,7 % delle immatricolazioni. Francia (+ 4,4 %), Germania (+13 %) e Regno Unito (+27 %), hanno migliorato rispetto allo scorso anno, mentre il mercato spagnolo ha fatto registrare una contrazione del 10,4 % rispetto a marzo 2010.

Nel complessivo primo trimestre, il totale dei Van immatricolati in UE è stato di 415,187, il 10,2 % rispetto al 2011. Ancora un volta la Francia ha dato prova di essere il mercato più in forma con 109.696 nuovi van immatricolati, seguitata da Regno Unito e Germania, mentre anche nei dati complessivi la Spagna fa segnare una battuta d’arresto con un calo della domanda dell’8,4 % su tutto il Periodo.

Per dovere di cronaca dobbiamo precisare che nelle statistiche non sono compresi i dati di Cipro e Malta, mentre i dati italiani sono ricavati attraverso una proiezione degli ultimi disponibili considerando un’incidenza dal 10 al 15 % sul mercato globale UE, visto che dal gennaio 2011 chi di dovere non ha comunicato i numeri dell’immatricolato all’ACEA

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino