Toyota E-Palette - Galleria Curiosità
Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 1 Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 2 Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 3 Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 4 Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 5 Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale - Galleria Curiosità- Thumb 6

11 gennaio 2018
di Francesco Stazi
tag: Curiosità, Toyota

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Toyota e-Palette, il veicolo autonomo totale

Il prototipo è solo un parte di un sistema integrato per l'e-commerce e la mobilità senza conducente a più livelli nelle città

Mobilità in città e relativi servizi sono il futuro della ricerca nella maggior perte dei costruttori che stanno concentrando gli sforzi su veicoli elettrici e autonomi adatti a soddisfare la maggior parte delle esigenze di chi lavora, si muove e vive nelle metropoli. Al CES di Las Vegas (il più grande salone per l’elettronica e di consumo) è stata presentata la E-Palette Alliance, una partnership che sfrutterà la Mobility Services Platform (MSPF) di Toyota per sviluppare una nuova gamma di soluzioni per la mobilità e un nuovo veicolo caratterizzato da altissimi livelli di flessibilità mai visti prima. Tra i partner che aderiscono all’iniziativa si contano Amazon, DiDi, Mazda, Pizza Hut e Uber.


IL PROTOTIPO E-PALETTE
Nel breve termine, l’alleanza si concentrerà sullo sviluppo del prototipo di veicolo E-Palette. Lo spazio può essere adattato alle esigenze dell’utente, sia che il mezzo venga adibito ad operazioni di consegna, al trasporto di persone oppure di e-commerce. Toyota ha previsto una produzione in serie del prototipo con tre format diversi con un pianale molto basso e un disegno a forma di cubo. Lo step successivo sarà quello di integrare queste caratteristiche con la gamma dei servizi MSPF, o all’interno dei rispettivi programmi di sviluppo tecnologico sia di Toyota sia dei partner. 


PIATTAFORMA APERTA
Oltre al supporto dei servizi disponibili attraverso la MSPF di Toyota, il prototipo E-Palette dispone di un’interfaccia di controllo aperta e di una serie di tool che permetteranno ai diversi partner l’installazione dei rispettivi sistemi di guida autonoma e di gestione della vettura. Una volta installato il sistema di guida, la tecnologia Guardian di Toyota viene attivata per assicurare al veicolo il corretto funzionamento. I provider possono ottenere una Application Programming Interface (API), ad esempio sul controllo e sullo stato del veicolo, necessaria per lo sviluppo dei sistemi di guida autonoma (software di controllo, telecamere, sensori, ecc.). Il prototipo E-Palette sfrutterà le potenzialità della piattaforma MSPF per consentire l’aggiornamento in rete dei sistemi di guida autonoma.


UN VEICOLO PER PAGARE
Le informazioni sul veicolo vengono raccolte dal Modulo di Comunicazione Dati (DCM) in dotazione e archiviate all’interno del Toyota Big Data Center (TBDC) attraverso una piattaforma di comunicazione globale. Il veicolo riesce a sfruttare al massimo le informazioni raccolte per sostenere un’ampia gamma di operazioni finanziarie, oltre a offrire un resoconto dettagliato dei livelli di manutenzione gestito contemporaneamente anche dalle concessionarie Toyota. La Application Programming Interface richiesta dai provider di servizi, come quella per lo stato e per la gestione dinamica della vettura, può essere visualizzata sulla piattaforma MSPF.

Toyota e-Palette, Basic Function video

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Toyota