OmniAuto.it
La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion
La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 1 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 2 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 3 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 4 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 5 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 6 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 7 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 8 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 9 La distribuzione si fa Ibrida - Galleria Camion- Thumb 10

28 marzo 2011
di Francesco Stazi
tag: Camion, Mercedes-Benz

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

La distribuzione si fa Ibrida

Con l'Atego BlueTec Hybrid Mercedes apre un nuovo capitolo nella storia dei medi da trasporto

Mercedes ha presentato il nuovo Atego BlueTec Hybrid, il primo autocarro medio, ibrido, prodotto in serie e vincitore del Truck of The Year 2011. La soluzione ibrida scelta dalla Casa della Stella permette all’Atego di mantenere intatte tutte le caratteristiche di produttività e sicurezza della versione a motore Diesel, contribuendo notevolmente al risparmio di carburante e alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera.

LA TECNOLOGIA
Per l'Atego BlueTec Hybrid, Mercedes- Benz Trucks ha scelto di adottare un’architettura con sistema ibrido parallelo che prevede la disposizione del motore elettrico dietro al motore Diesel e alla frizione, ma a monte del cambio. Quest'architettura consente la partenza con motore elettrico, il recupero dell’energia frenante , la funzione “Boost” attraverso il motore elettrico e l’ottimizzazione della curva caratteristica del motore Diesel. Questo tipo di architettura necessita di componenti supplementari come una batteria a ioni di Litio per l’alimentazione del motore elettrico, un convertitore di frequenza o trasformatore, un comando ibrido e un sistema di raffreddamento per il motore elettrico.

POTENZE E COPPIE
Atego BlueTec Hybrid è costruito su meccanica di Atego 1222 L EEV che, già nella versione Diesel risponde agli standard ambientali EEV. Il quattro cilindri diesel OM 924 LA sviluppa una potenza di 218 CV a 2.200 giri/min. e raggiunge una coppia massima di 810 Nm tra 1.200-1.600 giri/min. A supporto del motore termico interviene il motore elettrico trifase a magnete permanente, raffreddato ad acqua con potenza massima di 44 kW e coppia massima di 420 Nm disponibile sempre e già dai primi metri. Il motore elettrico è alloggiato tra la frizione e il cambio automatizzato Telligent a sei marce Mercedes-Benz G 85-6.

COME FUNZIONA
Il motore elettrico attinge energia da un pacco batteria agli ioni di litio. In caso di frenata, il motore elettrico funge da alternatore e converte l’energia frenante in corrente che viene poi stoccata nelle batterie fino alla loro massima capacità. Lo stesso accade durante la fase di rilascio, quando il veicolo avanza con la marcia innestata senza che l’acceleratore sia premuto. Un convertitore (Inverter) trasforma la tensione a corrente continua della batteria in tensione alternata per il motore elettrico. La trazione ibrida supporta il motore Diesel convenzionale, specialmente in fase di spunto e di accelerazione. Il motore elettrico da solo provvede alla partenza del veicolo, mentre il motore a combustione lavora solo al regime del minimo per garantire i servizi (servosterzo, freni etc). Nel caso sia necessaria una maggiore potenza, per affrontare, ad esempio, una salita o una forte ripresa, il motore elettrico supporta temporaneamente il motore diesel; a seconda dello stato di carico della batteria.

PENSATO PER IL LAVORO
Essendo dotato di un sistema autonomo, Atego BlueTec Hybrid non ha bisogno di alcun tipo di infrastruttura specifica (ad esempio stazione di ricarica, cavi, ecc..) e le sue possibilità di impiego sono ampie come quelle di un veicolo tradizionale. La catena cinematica di Atego BlueTec Hybrid è stata studiata pensando al profilo di impiego ‘a 360°’ di questo modello; l’autocarro per la distribuzione, infatti, circola sia nei centri urbani ad alta densità, sia sui percorsi interurbani e su brevi tratti autostradali. L’Atego BlueTec Hybrid dispone di omologazione stradale e risponde all’attuale normativa antinquinamento Euro V EEV. Grazie all’adozione della funzione start/stop del motore, che disattiva automaticamente il motore diesel, i consumi di carburante e le emissioni acustiche al semaforo sono pari a zero. Rispetto al tradizionale Atego 1222, il BlueTec Hybrid pesa circa 350 kg in più.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino