Volkswagen I.D. Buzz - Galleria Novità
Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 1 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 2 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 3 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 4 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 5 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 6 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 7 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 8 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 9 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 10 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 11 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 12 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 13 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 14 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 15 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 16 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 17 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 18 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 19 Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro - Galleria Novità- Thumb 20

9 gennaio 2017
di Francesco Stazi
tag: Novità, Volkswagen

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen al NAIAS col Bully del futuro

Si chiama I.D. Buzz ed è il veicolo concept della Casa tedesca per la mobilità familiare e professionale che verrà

Anche nell’era della mobilità elettrica è ancora il vintage a fare tendenza e in particolare l’intramontabile, inossidabile Bulli. Il "furgoncino" per eccellenza a marchio Volkswagen che continua a ispirare i progettisti del Marchio tedesco. Al NAIAS di Detroit, infatti Volkswagen ha presentato, I.D. Buzz, un concept di monovolume elettrica che, almeno nelle forme, ricorda molto il mitico Transporter 2.


UNA PIATTAFORMA MODULARE
Si tratta un veicolo familiare  basato sulla MEB, la piattaforma modulare utilizzata per i nuovi veicoli elettrici di Volfsburg. Oltre a essere mosso dalle batterie questo concept vehicle, sara, in futuro, in grado di guidare in modo completamente autonomo. Una leggera pressione sul logo Volkswagen e il volante retrattile scompare nella plancia; così, mentre il conducente si rilassa, scanner laser, sensori e telecamere a ultrasuoni e radar monitorano gli altri utenti della strada e i dintorni.


UNO STUDIO AVANZATO
L’I.D. Buzz è chiaramente uno studio di quello che potrebbero essere i possibili sviluppi della mobilità soprattutto familiare, ma anche professionale, vista la modularità prevista degli interni e le dimensioni non proprio ridotte (poco meno di 5 metri). Il vano principale può ospitare fino a sei passeggeri, ma c’è la possibilità di adottare diverse configurazioni fino a girare di 180° anche i sedili di conducente e passeggero quando il veicolo è in modalità autonoma.


POTENZA POCO PROPONIBILE NELLA SERIE
Modularità anche nella meccanica e nella strumentazione. Quest’ultima è costituita da un tablet asportabile, mentre la versatilità della piattaforma MEB permette a Volkswagen di ipotizzare diversE tipologie di trazione: anteriore, posteriore o integrale. Il concept espot a Detroit è mosso da un motore (improponibile nella serie) da 370 CV alimentato da un pacco batterie da 111 kWh, che lo spinge fino a 160 km orari con una autonomia dichiarata NEDC di 600 km e un tempo di ricarica fino all’80% in mezzora, ma attraverso un caricabatteria da 150 kW.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino