OmniAuto.it
Dakar 2017, la prima tappa - Galleria Attualità e Mercato
Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 1 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 2 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 3 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 4 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 5 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 6 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 7 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 8 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 9 Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto - Galleria Attualità e Mercato- Thumb 10

3 gennaio 2017
di Francesco Stazi
tag: Attualità e Mercato, Iveco

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Dakar 2017, la prima tappa vede Iveco al secondo posto

Primo il Tatra di Kolomy, secondo il Trakker di van Genugten, quinito De Rooy con il Powerstar

Solo 39 km di prova speciale cronometrata, troppo pochi per stabilire, in questa prima tappa dalla Dakar 2017, i valori in campo. Tuttavia, la classifica dei camion vede primeggiare il Ceco Martin Kolomy su Tatra, seguito dall’Iveco Trakker di Ton van Genugten, piazzato al secondo posto, precedendo i Powerstar di Gerard de Rooy e Federico Villagra, che hanno aperto la strada all’inizio della competizione. In questa prima frazione, il campione uscente si è concentrato sul ritmo, piazzandosi quinto e Federico Villagra ha concluso la giornata in nona posizione.


UNA TAPPA INTERLOCUTORIA MA INSIDIOSA
I concorrenti sono partiti di prima mattina da Asunción, Paraguay, per dirigersi verso Resistencia, in Argentina. Sebbene soltanto per 39 chilometri cronometrati, le difficoltà del suolo paraguayano si sono fatte sentire. Il pilota del giorno per Iveco è stato Ton van Genugten, che ha concluso la corsa a soli 13 secondi dal primo classificato, Martin Kolomy (Tatra). L’olandese alla guida dell’Iveco Trakker n° 500, Gerard de Rooy ha fatto esattamente quanto promesso, evitando di spingere da subito al 100%, poiché il percorso era breve, i rischi elevati e le possibilità di guadagnare un buon vantaggio alquanto ridotte. "Un problema ci ha costretto a sgonfiare gli pneumatici, ma è successo dopo la prova speciale, durante la fase di trasferimento, perciò il tempo di gara non è stato compromesso. Abbiamo fatto un ottimo lavoro. Non siamo stati i più veloci, ma ci siamo concentrati sul risparmio di tempo", ha sottolineato il pilota.


UN PO' DI PROBLEMI PER IL TRAKKER D'ASSISTENZA
Subito in difficoltà Wuf van Ginkel ha dovuto affrontare alcuni problemi nel tratto Asunción-Resistencia con il Trakker N° 525. L’olandese ha perso troppo tempo e ha concluso la gara 20 minuti dopo il leader, retrocedendo oltre la 40^ posizione. Questo significa che per la terza tappa non potrà partire tra i primi e, di conseguenza, non sarà in grado di assistere rapidamente i compagni del team Iveco in caso di necessità. Nella terza frazione i partecipanti copriranno il percorso che separa Resistencia da San Miguel de Tucumán, nel nord dell’Argentina con 812 chilometri da percorrere, di cui 275 cronometrati per la prova speciale. 


 


Risultati 1° tappa – Dakar 2017 


1. Martin Kolomy (Tatra) 30m00s 
2. Ton van Genugten (IVECO) +13s 
3. Martin van den Brink (Renault) +25s 
4. Ales Loprais (Tatra) +31s 
5. Gerard de Rooy (IVECO) +42s 
----------- 
9. Federico Villagra (IVECO) +1m26s
42. Wuf van Ginkel (IVECO) +20m02s


 


Segui lo speciale Dakar su Motorsport.com

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino

Gamma Iveco