OmniAuto.it
Volkswagen, van da record in Italia - Attualità e Mercato

4 novembre 2016
di E.M.
tag: Attualità e Mercato

Stampa
Invia ad un amico
Commenti (0)

Volkswagen, van da record in Italia

La divisione veicoli commerciali non ha mai immatricolato così tanti lcv come nei primi nove mesi del 2016

Il 2016 sarà un anno da incorniciare per la divisione Veicoli Commerciali di Volkswagen. Sia tra gennaio e giugno sia nei primi nove mesi, è stato contabilizzato il nuovo record storico di immatricolazioni, malgrado sia il large van Crafter sia il pick-up Amarok siano a fine ciclo. Il precedente primato risale al 2011.


CRESCITA VICINA AL 49%
Fino a settembre, Volkswagen ha consegnato nel Belpaese più di 8.100 veicoli commerciali leggeri. La crescita, ha confermato Luca Bedin, numero uno italiano del brand, ha sfiorato il 49%. Il nuovo Caddy (+56%), a conferma che in Italia il segmento dei modelli più compatti è strategico, ha superato le 4.000 unità targate, seguito dalla sesta generazione di Transporter (+53%), che ha avvicinato i 3.000 esemplari.


EFFETTO SUPER AMMORTAMENTO
Il super ammortamento ha influito sulle immatricolazioni soprattutto nel primo quadrimestre a sta sostenendo i volumi anche adesso, prima dell'annunciata riduzione dal 140 al 120%. Un contributo fondamentale all'aumento delle vendite è legato al rinnovamento della gamma, che verrà completato a giorni con il debutto negli showroom l'aggiornato pick-up Amarok e, in marzo, della seconda generazione di Crafter.


LA E-LOAD UP NON ARRIVA
Dalla gamma italiana dei veicoli commerciali italiani continuerà a rimanere esclusa la versione elettrica per il trasporto merci, la e-load up!. La variante professionale della citycar elettrica tedesca è stata esibita al recente IAA di Hannover, ma per l'Italia, che continua a non incentivare la mobilità a zero emissioni, è difficile ipotizzare una nicchia rilevante di mercato.

Listino del Nuovo

Tutti i veicoli commerciali
Vai al listino